Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconCultura
line break icon

La sopravvivenza delle api della cattedrale di Notre Dame è considerata “quasi miracolosa”

NOTRE DAME BEES

Beeopic Apiculture Urbaine | Facebook | Fair Use

John Burger - pubblicato il 04/02/20

Le 30.000-45.000 api del tetto di Notre Dame erano vicine al fuoco, con la temperatura che ha raggiunto gli 800 gradi

Quando il tetto della cattedrale di Notre Dame è andato in fumo nel terribile incendio dell’aprile scorso, i parigini – e il mondo – speravano che la loro chiesa di 800 anni sarebbe sopravvissuta.

Pochi si sono preoccupati di alcuni piccoli “residenti” situati nelle zone più elevate.

Mentre gli ingegneri e i tecnici continuano a progettare la ricostruzione di Notre Dame, è diventato chiaro che gli inquilini del tetto della chiesa – migliaia di api – non solo sono sopravvissuti, ma continuano a fare ciò che fanno meglio.

“Le api di Notre Dame, la cui fuga dall’inferno è sembrata quasi miracolosa, si stanno sforzando di conservare la loro energia per produrre il miele quest’estate, come hanno fatto ogni anno da quando si sono insediate nel tetto della sagrestia nel 2013”, ha riferito il Guardian. “Quasi 10 mesi dopo che la cattedrale di Parigi è stata devastata dal fuoco, le tre colonie sono più sane che mai, secondo il loro custode”.

Nel luglio scorso Sibyle Moulin, che si occupa dei tre alveari, ha ritirato 66 chili di miele. Di recente li ha visitati per la prima volta dopo l’accaduto, e ha riferito al quotidiano britannico che le 30.000-45.000 api sul tetto di Notre Dame stanno benissimo, nonostante la vicinanza al fuoco, le cui temperature si stima siano arrivate a 800°.

Ovviamente non erano troppo vicine al punto della conflagrazione, visto che non è stata trovata cera fusa sul tetto.

“Non c’è niente che non vada in loro. Il comportamento delle colonie è perfettamente normale”, ha affermato la Moulin. “In questo periodo dell’anno non sono molto attive, ma dev’essere così. Sembra che stiano bene”.

Gli alveari si trovano sul tetto della sagrestia sul lato meridionale della cattedrale, circa 30 metri sotto il tetto principale. La cattedrale, gravemente danneggiata, è ancora instabile, e la parte del tetto è sempre a rischio, ma la Moulin progetta di continuare a monitorare gli alveari e di raccogliere altro miele nei prossimi mesi.

Tags:
apinotre dame
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni