Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconChiesa
line break icon

Pakistan: arcivescovo denuncia il sequestro di adolescenti cristiane

Foreign and Commonwealth Office CC

Aleteia - pubblicato il 29/01/20

Il nuovo Governo del Paese suscita speranza, ma la persecuzione dei cristiani è ancora una sfida complessa

Monsignor Sebastian Shaw, arcivescovo di Lahore, in Pakistan, ha denunciato un’ondata di sequestri di adolescenti cristiane e induiste nel Paese. Si tratta di due delle principali minoranze religiose del Pakistan.

L’arcivescovo ha rilasciato le sue dichiarazioni un’intervista all’agenzia cattolica portoghese Ecclesia durante una sua visita in Portogallo.

Monsignor Shaw sottolinea che le minorenni vengono rapite, violentate e costrette a convertirsi all’islam, pur constatando segnali positivi da parte del nuovo Governo in difesa delle minoranze religiose.

Il caso più noto è quello della giovane Huma Younus, convocata a prestare delle dichiarazioni presso il Supremo Tribunale pakistano il 3 febbraio, fatto inedito nel Paese. La fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre si è impegnata ad amplificare la divulgazione internazionale del caso, richiedendo una risposta adeguata da parte delle autorità.


PAKISTANKA

Leggi anche:
Pakistan: ogni anno 1000 ragazze cristiane rapite e convertite a forza all’Islam

“Ci sono dei segni di cambiamento”, ha affermato l’arcivescovo. “Il Governo attuale sta lavorando molto perché tutte le persone abbiano un senso di appartenenza e di unità, del fatto che siamo tutti pakisatani. I gruppi terroristici sono più controllati. È un passo importante”.

L’arcivescovo ritiene che si stia costruendo un dialogo con i leader islamici disposti a promuovere una società più pacifica, ispirati al documento sulla “Fratellanza Umana” firmato da Papa Francesco e dal grande imam di Al-Azhar nel febbraio 2019 ad Abu Dhabi.

Osservando che i cristiani rappresentano solo l’1,2% della popolazione cristiana, monsignor Shaw ha aggiunto:

“Negli ultimi anni abbiamo sofferto molto, molto. Ma stiamo uscendo da questa situazione. Il nostro ruolo principale in Pakistan – e penso in tutti i luoghi – è quello di lavorare maggiormente sulla questione della tolleranza. In genere dico al nostro gruppo di dialogo interreligioso, con religiosi e accademici, ‘Saliamo di livello’. Fino a oggi c’è stata sempre tolleranza, ma penso che non sia sufficiente, dobbiamo salire di livello arrivando all’accettazione (…). Nelle nostre scuole, più del 90% degli studenti è costituito da musulmani. Anche questo è un modo per promuovere il dialogo. Amano studiare nelle nostre scuole, spazi più aperti e basati su valori, valori umani”.

La Chiesa cattolica in Pakistan, attraverso la Caritas, è molto coinvolta anche nel settore della sanità e del sostegno sociale.


ZARISH NENO

Leggi anche:
Zarish Neno, «ultima ad imbarcare». Cosa significa uscire dal Pakistan per una cristiana

Tags:
cristianiminoranzapakistanrapimento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni