Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 09 Dicembre |
San Juan Diego Cuauhtlatoatzin
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

6 consigli di un medico per essere felici nel matrimonio

ŚLUB

Bogdan Sonachnyj | Shutterstcok

Dolors Massot - pubblicato il 29/01/20

Quando una persona decide che la sua vita sarà per sempre unita a quella di un’altra persona, vuole che la coppia funzioni in tutti gli aspetti, e sa che questo implica decisioni forti. Ci sono un orizzonte e dei sogni, e si vogliono raggiungere insieme.

Il matrimonio, però, si costruisce giorno per giorno, e solo così si raggiungono la stabilità e la gioia di veder crescere il proprio progetto comune.

Come fare per essere felici nel matrimonio?

Il dottor Fernando Sarráis, che ha decenni di esperienza alle spalle, ha deciso di mettere per iscritto alcune semplici indicazioni che servano per far andare avanti le coppie che attraversano un momento complicato e aiutare quelle che sono contente ma sanno che hanno ancora molta strada da percorrere come famiglia.

Nel suo nuovo libro Familia en armonía dedica un capitolo alla felicità nel matrimonio, senza la quale è impossibile che una famiglia si sostenga.

Vi interessa sapere quali sono le semplici raccomandazioni del medico? In questa galleria fotografica troverete i suoi consigli, che potrete anche leggere di seguito.

1 Evitare l’egoismo

Esiste un amore naturale nei confronti di se stessi, ma l’egoismo è un’ipertrofia di quell’amore. L’egoismo “porta a pensare, sentire e comportarsi al servizio del proprio interesse, e a utilizzare gli altri come mezzi per raggiungere quell’interesse egocentrico”, spiega il dottor Sarráis.

I dettagli in cui si nota l’egoismo sono, ad esempio:

  • insistere sul fatto che si rispetti l’orario che preferite,
  • che si vedano i vostri programmi televisivi preferiti,
  • che si programmino viaggi o escursioni dove volete voi,
  • che le spese di casa si concentrino sui vostri obiettivi personali,
  • che si faccia ciò che volete senza consultare il partner,
  • che si impedisca il rapporto con persone che a voi non piacciono.

2 Mantenere l’ammirazione reciproca

“Questa forza ci porta a voler stare con quella persona, a trattarla con attenzione, ad ammirare le cose positive, autentiche e preziose che ci sono in lei”.

Il dottor Sarráis suggerisce che bisogna lottare per continuare ad ammirare il partner, ma anche per favorire il fatto che l’altra persona ci ammiri. Tra le altre cose propone:

  • curare l’igiene personale,
  • curare il modo di vestire,
  • essere gentili quando si parla e nei rapporti sociali,
  • cercare di essere eleganti.

In particolare, insiste sul fatto che bisogna prendersi cura della qualità interiore per far sì che il partner ci ammiri. Questo implica il fatto di sforzarsi di vivere le virtù:

  • l’ordine,
  • la laboriosità,
  • la sincerità,
  • la semplicità…

PLAYING
Shutterstock | Dusan Petkovic

3 Praticare una buona comunicazione

Ciò implica il fatto di “soddisfare la necessità psicologica di un’adeguata comunicazione intellettuale, affettiva e sensoriale tra gli sposi”.

Ad esempio, bisogna rafforzare l’affetto, perché quando questo si spegne “sorgono le discussioni”.

Il dialogo tra gli sposi, dice il dottor Sarráis, “è una necessità della natura umana razionale, ma è soprattutto una conseguenza dell’affetto reciproco, perché l’amore è comunicativo”.

4 Condividere progetti grandi e importanti

“La lotta per conseguire un progetto comune unisce molte le persone, e logicamente i coniugi. Più grande e nobile è il progetto, più forte sarà il legame che li unisce”.

Uno dei progetti più grandi che una persona può avere nella vita è “dare la vita ad altri esseri umani ed educarli alla maturità e alla felicità”, dice il dottor Sarráis. Per questo i figlio uniscono molto i genitori. Gli sposi devono però ricordare che prima di tutto vengono loro due.

È anche importante voler essere bravi educatori. Non basta mettere i figli al mondo, bisogna prepararli ad essere psicologicamente maturi, e questo è un grande compito, per il quale bisogna formarsi.

TALKING
Shutterstock | Dusan Petkovic

5 Fare della casa un luogo gradevole

Per il dottor Sarráis, questo punto è “molto importante”. Per raggiungere la felicità, bisogna sforzarsi di fare della casa “un’oasi di pace e tranquillità, un luogo in cui recuperare le forze fisiche, morali, affettive e spirituali per andare nel mondo a lottare per raggiungere grandi mete, che producono grande soddisfazione personale e felicità”.

Come ci si riesce? Promuovendo, ad esempio, il desiderio di arrivare a casa, di stare in casa, di dedicare del tempo alla casa e occuparsi di riparazioni o miglioramenti nella decorazione, perché sia più comoda e confortevole.

6 Curare la salute fisica: mens sana in corpore sano

Secondo il dottor Sarráis, si deve curare la salute perché “quando stiamo fisicamente bene tutta la nostra persona sta bene, ed è in migliori condizioni per svolgere il compito di bravi sposi, bravi genitori, bravi lavoratori, bravi amici e bravi cittadini”.

Questo implica il fatto di avere delle abitudini radicate che portino a una vita sana, dal dormire tra le 7 e le 8 ore al giorno al fatto di lavorare con serenità.

Tags:
matrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni