Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
San Pancrazio
home iconSpiritualità
line break icon

La fede è un dono: non stanchiamoci di chiederlo

FAITH

Korawat photo shoot|Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 24/01/20

Gesù spiega in tre parole l'essenza della fede: stare, annunciare, scacciare. Ma la fede non è una conquista, è un dono che dobbiamo chiedere con la semplicità e l'insistenza dei bambini.

In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che egli volle ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare e perché avessero il potere di scacciare i demòni. Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro; poi Giacomo di Zebedèo e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè figli del tuono; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananèo e Giuda Iscariota, quello che poi lo tradì.

Marco 3,13-19

Salì poi sul monte, chiamò a sé quelli che egli volle ed essi andarono da lui.

Non dobbiamo mai dimenticare che la fede è un dono, non è il frutto di un’educazione o di una iniziativa nostra. La vera esperienza di fede consiste in una chiamata da parte di Cristo che trasforma la vita perché ne dà una direzione nuova. Ecco perché l’unica cosa che si può fare è chiederla, non sforzarsi. Chi si sforza di credere senza il dono della fede è simile a uno che vuole nuotare in assenza di acqua. Ciò che ne viene fuori è una recita, non una traversata. E troppo spesso la nostra vita cristiana ha il sapore della finzione, della recita, del sovrapposto. Il nostro vero problema non è essere nati in un posto sbagliato, o nel non aver avuto le persone giuste accanto, il nostro vero problema è un problema di fede. E la fede è un libero dono di Cristo. Se non ce l’hai non perdere tempo a cercare il perché o a dare la responsabilità a qualcuno, chiedila con la semplicità di un bambino, con l’insistenza di chi ha capito che questo dono potrebbe cambiargli la vita. Chi la riceve però non può più vivere come se nulla fosse perché diventa tremendamente responsabile di questo dono. Ed esso consiste soprattutto in tre cose importanti:

Ne costituì Dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare e perché avessero il potere di scacciare i demòni.

Stare, annunciare, scacciare. Questi tre verbi diventano come una mappa che ci conduce a scoprire il cuore del dono della fede. Innanzitutto “stare con Gesù” significa fare un’esperienza di preghiera che imprima dentro di noi la certezza di non essere soli. Essere salvati dall’inferno di quella solitudine radicale che a volte ci abita. “Annunciare il vangelo” significa non tenere nascosto ciò che ci ha cambiato la vita. E’ un annuncio fatto con la vita prima ancora che con le parole. “Scacciare i demoni” significa sapere che chi ha il dono della fede non lascia uguale il mondo intorno a sé, lo libera dal male soprattutto, che opera nel peccato e nel dolore vissuto male.
#dalvangelodioggi

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni