Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Una inedita Chiara Lubich raccontata in un documentario tv (FOTO e VIDEO)

Tv2000
Condividi

A 100 anni dalla nascita, la fondatrice del Movimento dei Focolari viene ricordata per il dialogo ecumenico e l’economia di comunione da chi l’ha conosciuta di persona

Tv2000, in occasione dell’anniversario della nascita di Chiara Lubich la fondatrice del Movimento dei Focolari, trasmette il documentario ‘Essere fuoco’ in onda mercoledì 22 gennaio ore 23 e sabato 25 gennaio ore 10.

Il documentario, il cui titolo richiama il fervore e il calore del Focolare, racconta Chiara Lubich nei suoi tratti più originali e attuali: il dialogo ecumenico e interreligioso, la costruzione di una politica al servizio del bene comune, l’economia di comunione, basata sulla ripartizione dei beni, non sul profitto.

Tre volti di un carisma diverso

Questi tre volti di un carisma diverso, perché tutto femminile, prendono forma e vigore solo dalla fede. Il Movimento dei Focolari ha messo a disposizione di Tv2000 il ricchissimo repertorio di immagini che narrano Chiara Lubich nel tempo della giovinezza e della maturità. Molte le testimonianze, tra cui le voci di famiglie, studenti, imprenditori da Loppiano, prima cittadella del Movimento.

Documentario di Monica Mondo, a cura di Cecilia Pronti, regia Sofia Rinaldo.

Le tappe più importanti della sua giovinezza

Chiara Lubich. nata il 22 gennaio 1920 a Trento, viene battezzata col nome di Silvia. Assume quello di Chiara quando entra nel Terz’Ordine Francescano (1942-1949). È la seconda di quattro figli.

Frequenta le scuole magistrali e si appassiona alla filosofia. Appena diplomata, sogna di accedere all’Università Cattolica di Milano. Per un punto non vince il concorso per una borsa di studio. Profondamente amareggiata, si rasserena nell’avvertire una certezza interiore: “Sarò Io [Dio] il tuo Maestro”.

Appena diplomata si dedica all’insegnamento in scuole elementari delle valli del Trentino (1938-39) e poi a Cognola (Trento) nella scuola dell’orfanotrofio gestito dai padri Cappuccini (1940-1943). Nell’autunno 1943 lascia l’insegnamento e si iscrive all’Università Ca’ Foscari di Venezia, continuando a dare lezioni private, ma interrompe gli studi alla fine dell’anno successivo a causa degli eventi bellici[

Due mesi dopo, a fine novembre 1943, avverte una decisa chiamata interiore a scegliere Dio come unico ideale della sua vita. Dopo pochi giorni, il 7 dicembre, nella cappella del collegio dei Cappuccini, pronuncia il suo sì totale per sempre con il voto di castità. Quell’atto “personale e segreto” sarà l’inizio di una nuova opera: il Movimento dei Focolari nel 1943.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni