Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 14 Maggio |
San Mattia
home iconSpiritualità
line break icon

Preghiera dopo la Comunione quando ci si sente depressi

No-Te-Eksarunchai - Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 18/01/20

Chiedete a Dio di riscaldare il vostro cuore con il suo amore divino

Ci saranno momenti nella nostra vita in cui assisteremo alla Messa, riceveremo la Santa Comunione e sentiremo comunque gli effetti della depressione. In quei momenti, il nostro cuore è chiuso all’amore di Dio, e per noi è difficile lasciarlo entrare nella nostra vita.

Quando ci troviamo in una situazione di questo tipo, dobbiamo gridare a Dio e permettergli di entrare nel nostro cuore, perché possa infiammarlo con il suo amore divino.

Ecco una preghiera di Madre Mary Loyola nel suo libro Welcome! Holy Communion, che coglie questi sentimenti e dovrebbe essere recitata dopo aver ricevuto la Santa Comunione, un momento in cui Gesù è in noi e bussa alla porta del nostro cuore:

Ti ho qui, ti stringo nel mio cuore, o Dio immenso e illimitato! Io, povero e debole, possiedo te, Creatore del cielo e della terra, e di tutte le cose visibili e invisibili… Fa’ ch per me sia facile parlarti. Nella gioia o nel dolore, o nell’incetezza, fa’ che il mio primo pensiero sia rivolgermi a Te.

Il mio cuore, Signore, è freddo ed egoista. Così era il mondo quando ci sei entrato, ma che cambiamento ha operato la tua venuta! Non all’improvviso, ma progressivamente si è verificata una meravigliosa trasformazione. Hai gettato il fuoco su di essa, il tuo amore che consuma per Dio e per l’uomo. E la fiamma si è diffusa e si sta diffondendo, e tutti coloro che sono tuoi sono chiamati a nutrirsene e a estenderla. Per riscaldare altri cuori, però, il nostro deve ardere. Riscalda il mio cuore, Signore, attraverso il contatto con il tuo!

Tags:
comunionedepressionepreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni