Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Preghiera dopo la Comunione quando ci si sente depressi

Condividi

Chiedete a Dio di riscaldare il vostro cuore con il suo amore divino

Ci saranno momenti nella nostra vita in cui assisteremo alla Messa, riceveremo la Santa Comunione e sentiremo comunque gli effetti della depressione. In quei momenti, il nostro cuore è chiuso all’amore di Dio, e per noi è difficile lasciarlo entrare nella nostra vita.

Quando ci troviamo in una situazione di questo tipo, dobbiamo gridare a Dio e permettergli di entrare nel nostro cuore, perché possa infiammarlo con il suo amore divino.

Ecco una preghiera di Madre Mary Loyola nel suo libro Welcome! Holy Communion, che coglie questi sentimenti e dovrebbe essere recitata dopo aver ricevuto la Santa Comunione, un momento in cui Gesù è in noi e bussa alla porta del nostro cuore:

Ti ho qui, ti stringo nel mio cuore, o Dio immenso e illimitato! Io, povero e debole, possiedo te, Creatore del cielo e della terra, e di tutte le cose visibili e invisibili… Fa’ ch per me sia facile parlarti. Nella gioia o nel dolore, o nell’incetezza, fa’ che il mio primo pensiero sia rivolgermi a Te.

Il mio cuore, Signore, è freddo ed egoista. Così era il mondo quando ci sei entrato, ma che cambiamento ha operato la tua venuta! Non all’improvviso, ma progressivamente si è verificata una meravigliosa trasformazione. Hai gettato il fuoco su di essa, il tuo amore che consuma per Dio e per l’uomo. E la fiamma si è diffusa e si sta diffondendo, e tutti coloro che sono tuoi sono chiamati a nutrirsene e a estenderla. Per riscaldare altri cuori, però, il nostro deve ardere. Riscalda il mio cuore, Signore, attraverso il contatto con il tuo!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni