Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconNews
line break icon

Index 2020 sui cristiani perseguitati: il ruolo delle nuove tecnologie

BIG BROTHER

Thomas Leuthard (2008-2017)-(CC BY 2.0)

Sylvain Dorient - pubblicato il 16/01/20

In occasione della pubblicazione dell’Indice mondiale delle persecuzioni dei cristiani 2020, l’Associazione Open Doors stende un inquietante punto della questione circa l’evoluzione dell’intolleranza religiosa nel mondo.

Il nuovo direttore di Portes Ouvertes Francia e Belgio, Patrick Victor, che ha assunto le proprie funzioni nel mese di ottobre, raccoglie il testimone di Michel Varton. Egli giunge alle medesime conclusioni del suo predecessore, cioè che il semplice fatto di essere cristiani è un motivo di persecuzione in molti punti del mondo.




Leggi anche:
Anche il sud e l’est dell’Asia spiccano per la persecuzione dei cristiani

Persecuzioni che si aggravano se si dà fede all’Indice 2020, che calcola come 260 milioni di cristiani non abbiano potuto praticare liberamente la loro fede, contro i 248 milioni del 2018. Si parla di un cristiano su otto nel mondo. I motivi principali di questo incremento si rifanno all’aggravarsi della pressione esercitata dall’India e dalla Cina, da una parte, e dal bubbone jihadista del Sahel dall’altra.

Allerta nel Sahel

Riguardo a quest’ultimo punto, l’opinione pubblica è stata recentemente allertata della drammatica situazione che vivono i cristiani nel nord della Nigeria. Considerati personæ non gratæ dai gruppi armati terroristi islamisti, vengono minacciati, assassinati, costretti a migrare.


persecution

Leggi anche:
5 persecuzioni anticristiane dell’era moderna di cui potreste sapere poco

Ma questa situazione si estende alla maggior parte dei paesi attraversati dal Sahel. Il Burkina Faso in particolare è entrato nell’Indice di Open Doors dove occupa nel 2020 il 28esimo posto su 50. L’associazione ricorda in particolare l’attacco di Beni. Il 27 giugno 2019 degli uomini armati sono entrati in questo villaggio a nord del Paese. Gli assalitori cercavano dei cristiani e hanno trucidato i quattro abitanti che portavano delle croci addosso.




Leggi anche:
5 suggerimenti per il Venerdì Santo dai cattolici che vivono la loro fede tra le persecuzioni

Il Burkina Faso è un Paese-chiave della regione, e il fatto che sia anche direttamente attaccato quando fino al momento era stato risparmiato inquieta gli osservatori di Open Doors. I quali precisano che in Africa molti Paesi sono «sulla soglia dell’Indice» e potrebbero scivolarvi prossimamente, perché temono una ancora piùvasta diffusione dell’islamismo.

I cristiani “nemici della Nazione”

Per quanto riguarda l’India e la Cina, la pressione esercitata sui cristiani viene dai governi stessi, i quali inaspriscono i toni contro le minoranze religiose, persuasi che esse presentino un pericolo per la coesione nazionale. In India, il BJP, partito del presidente Narendra Modi al potere, è confortato dai buoni risultati delle elezioni del 2019. Sale di livello la pressione su musulmani e cristiani – questi ultimi in particolare vivono costantemente sotto la minaccia delle “leggi anti-conversione”. Nell’Himachal Pradesh, a nord, esse sanzionano ormai con 5 anni di prigione ogni tentativo di evangelizzazione rivolto a un induista.




Leggi anche:
Papa Francesco: no a fede ideologizzata, annunciare Cristo anche tra le persecuzione

In Cina, il Partito ha messo in cantiere un numero verde permanente per denunciare ogni attività religiosa illegale. Alcune chiese saranno dotate di telecamere di sorveglianza e, più semplicemente, molte sono distrutte o danneggiate per motivi amministrativi disparati. Nel 2019 non meno di 5.576 chiese sono state “attenzionate” dal governo, stando all’associazione Open Doors.

Persecuzioni 2.0

In questi due grandi Paesi, le nuove tecnologie lasciano intravedere la potenza che i nuovi strumenti di comunicazione, messi al servizio dell’intolleranza religiosa, possono esprimere. In India, il governo ha fieramente dichiarato nel mese di ottobre che avrebbe allestito un sistema di riconoscimento facciale nazionale. Nel campo del controllo dei suoi cittadini, la Cina sta ancora più avanti: il sistema del “credito sociale” lì sviluppato, che premia e sanziona la legalità dei cinesi, permetterà di sorvegliare ogni atto della loro vita quotidiana. C’è da temere che i gruppi religiosi minoritari vengano appunto sanzionati. Del resto, il Partito al potere intraprende l’opera di adattare e “sinizzare” la Bibbia, rendendola compatibile con l’ideologia comunista. In questa versione della Bibbia Gesù sarà ancora figlio di Dio? – si chiede Patrick Victor.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
persecuzionepersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni