Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Croci col bestiame, un’attività virale tra gli allevatori

Condividi

Se non è miracolosa, è comunque uno splendido spettacolo

Un piccolo progetto artistico degli agricoltori cristiani Dan e Judy Gotto ha attirato l’attenzione di molti, dopo che le foto di una mandria di mucche che si riunivano a formare una croce sono diventate virali.

La foto mostra la mandria riunita a formare una croce, che sembra perfino puntare alla chiesa di San Clemente, parrocchia della famiglia Gotto.

La coppia è riuscita a riunire la mandria in quel modo allineando delle mangiatoie in modo strategico. La CNS riferisce che quando è arrivato il momento del pasto, tutte le 171 mucche affamate si sono affrettate a prendere parte a questa specie di flash mob.

Per le fotografie bisogna ringraziare il parroco locale, padre Michael Schueller, che è anche un amante dei droni. Padre Schueller ha fatto volare il suo drone abbastanza in alto da scattare alcune immagini della mandria, e ha anche girato qualche video.

“Sono molto colpito dalle ripercussioni che ha avuto la foto”, ha commentato padre Schueller in un’intervista rilasciata a The Witness. “Ho ricevuto molti messaggi da persone di ogni parte, ed è stata condivisa molte volte – un’immagine così semplice che ha collegato tanta gente”.

I Gotto dicono di essere stati ispirati a riunire le loro mucche dopo anni in cui cercavano il modo di collegare la loro fede alla fattoria che gestiscono, e hanno dichiarato che non è il primo anno che cercano di immortalare quel momento, ma prima d’ora non avevano mai avuto l’aiuto di un drone. Per questo ringraziano padre Schueller per la sua abilità nel riuscire a ottenere una fotografia più che adatta.

Anche se sembra un’impresa unica, i Gotto non sono gli unici ad essersi cimentati con qualcosa del genere. 10NEWS WTSP ha diffuso nel 2018 la storia di una vicenda simile della famiglia Duchsherer, che è riuscita a girare il video che riportiamo appena prima di Natale.

https://youtu.be/53qEAT0E94E

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni