Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’acqua dell’Epifania è un’arma potente contro Satana

BLESS
Sebastien Desarmaux | Godong
Condividi

Il Rituale Romano offre una forte benedizione dell’acqua dell’Epifania che espelle tutti gli spiriti maligni

Mentre la festa dell’Epifania nel Rito Romano si centra principalmente sulla visita dei Re Magi, storicamente si è centrata soprattutto sul Battesimo di Gesù nel fiume Giordano.

Per questo, si è sviluppata una benedizione speciale dell’acqua dell’Epifania in memoria di Gesù santificando le acque del Battesimo.

La benedizione dell’acqua all’Epifania è stata mantenuta dai cattolici orientali, ma anche i cattolici romani hanno una cerimonia opzionale, approvata nel 1890, che rende omaggio a questa tradzione.

Questa benedizione pone tuttavia meno enfasi sulla commemorazione del Battesimo di Gesù e più sulla natura simbolica dell’acqua come agente di pulizia.

In questo modo, la benedizione dell’acqua dell’Epifania nel Rito Romano si usa per espellere Satana e tutti i suoi angeli demoniaci.

È una benedizione potente, che usa un linguaggio forte per invocare il potere di Dio sul male. Ci ricorda il potere spirituale dell’acqua benedetta e ci esorta a usarla con fede, confidando nell’aiuto protettore di Dio sui nostri nemici spirituali.

Ecco un estratto della preghiera, che è piuttosto lunga:

Noi ti esorcizziamo, spirito immondo, presenza satanica, invasione del nemico infernale, legione, riunione e setta diabolica, in nome e potere di nostro Signore Gesù Cristo sii sradicato dalla Chiesa di Dio e dalle anime riscattate con il prezioso Sangue del Divino Agnello.

D’ora innanzi non osare più, perfido serpente, ingannare il genere umano, perseguitare la Chiesa di Dio e scuotere crivellare, come frumento, gli eletti di Dio.

Te lo comanda Dio Padre, te lo comanda Dio figlio, te lo comanda Dio Spirito Santo. Te lo comanda il Cristo Verbo eterno di Dio, fatto carne…

Dunque, dragone maledetto e tutta la legione diabolica, noi ti scongiuriamo, per il Dio vivo, per il Dio vero, per il Dio santo, per il Dio che ha tanto amato il mondo da dare il Suo Figlio unigenito, chi crede in Lui non perirà, ma avrà la vita eterna; cessa di ingannare le umane creature e di versare su di loro il veleno della dannazione eterna; cessa di nuocere alla Chiesa e di mettere i lacci alla sua libertà. Vattene, Satana, inventore e mestro di inganni, nemico della salvezza dell’uomo. Cedi il posto al Cristo, in cui non hai trovato alcuna delle tue opere; cedi il posto alla Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica, che Cristo stesso ha comprato con il Suo sangue. Umiliato sotto la potente mano di Dio, trema, fuggi all’invocazione fatta da noi del Santo e terribile nome di Gesù, cge fa tremare l’inferno…”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni