Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Le intenzioni di preghiera del Papa per il mese di Gennaio

Condividi

Promuovere pace e giustizia nel mondo in questi tempi così difficili

Da quattro anni, Il Video del Papa viene pubblicato mese dopo mese con l’obbiettivo di diffondere le intenzioni di
preghiera del Santo Padre. Queste sono affidate alla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (che include il Movimento Giovanile Eucaristico), un’opera pontificia la cui missione è quella di mobilitare i cattolici per la preghiera e l’azione, di fronte alle sfide dell’umanità e della missione della Chiesa. Oggi è presente in 98 paesi
ed è composta da 35 milioni di persone. Il Video del Papa è un’iniziativa globale: viene pubblicato in 14 lingue – le ultime ad essere aggiunte sono state il vietnamita, il polacco, lo swahili e il kinyarwanda – e nel 2019 le sue edizioni sono state viste da più di 12 milioni di persone nelle proprie reti.

Il Video del Papa di gennaio, il primo del 2020, accoglie un’intenzione universale necessaria: la promozione della pace nel mondo. Per questo è essenziale “la riconciliazione e la fraternità tra tutti i credenti e anche tra tutte le persone di buona volontà”. Secondo Francesco, in un mondo diviso e frammentato, “la nostra fede ci porta a diffondere i valori della pace, della convivenza, del bene comune”.
Non è la prima volta che il Papa rivolge un appello alla pace e alla giustizia mondiale. Già all’inizio del 2019 aveva rivolto un messaggio ai membri del corpo diplomatico affermando che “la pace non è mai un bene parziale, ma abbraccia tutto il genere umano”. Per la celebrazione della 53ª Giornata Mondiale della Pace ha aggiunto: “Dobbiamo perseguire una reale fratellanza, basata sulla comune origine da Dio ed esercitata nel dialogo e nella fiducia reciproca. Il desiderio di pace è profondamente inscritto nel cuore dell’uomo e non dobbiamo rassegnarci a nulla che sia meno di questo”.

Rete mondiale di preghiera del Papa

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa, conosciuta anche come “Apostolato della Preghiera”, è stata fondata in Francia il 3 dicembre 1844 dal padre gesuita Francesco Saverio Gautrelet. Quest’anno, l’istituzione ha compiuto 175 anni dalla nascita e 10 dalla rifondazione approvata nel 2014 da Francesco. Agli inizi del ‘900 gli aderenti all’Apostolato erano oltre 13 milioni, ora sono diventati 35 milioni, presenti in ogni angolo del pianeta.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni