Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 30 Giugno |
Santi Pietro e Paolo
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

“Mangiatoia vuota perché fratello ladro lo ha rubato”

furto-presepe-.jpg

Facebook

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 31/12/19

Furto della statua di Gesù dal presepe in una chiesa di Torre del Greco (Napoli). I frati lasciano un biglietto al posto del Bambinello

«La mangiatoia è vuota perché fratello ladro lo ha rubato». Questo il cartello apparso nel presepe della parrocchia di Sant’Antonio da Padova a Torre del Greco (Napoli), dal quale è stata portata via la statua di Gesù Bambino a grandezza naturale.

Il cartello è stato apposto dai frati e una foto scattata da un passante ha trovato subito rapida diffusione nei gruppi dedicati a Torre del Greco, su Facebook e altri social media, scatenando l’indignazione di molti (Adnkronos, 30 dicembre).

furto presepe torre del greco
Facebook

“Una vergogna, restituitelo”

Pare che il furto sia stato commesso nella notte tra Natale e Santo Stefano. I fedeli hanno creato gruppi facendo appello al buon cuore dei ladri. “Una vergogna, restituitelo” il commento più gettonato.

«Vorrei capire – si legge in un post – che senso ha rubare Il Bambinello e magari esporlo nel proprio presepe! Sicuramente l’autore del furto non avrà benedizioni. Ladro, se sei presente in questo gruppo, sei ancora in tempo per restituirlo e tutti ti perdoneranno. Pensaci, ma non troppo» (Vesuvio Live, 30 dicembre).

Intanto il ladro pare sia stato individuato dalle forze dell’ordine, ma allo stesso tempo si è già disfatto della statua rubata. Il cerchio delle indagini si sta chiudendo con la speranza di recuperare la merce.




Leggi anche:
Cosa fare davanti a un furto sacrilego?

Tags:
furtopresepe
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni