Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 25 Febbraio |
Santi Luigi Versiglia e Callisto Caravario
home iconPerle dal Web
line break icon

“Down with Disney”, portatori di Trisomia 21 piccoli cosplayer

Enfants déguisés Disney

© Nicole Louise Photography

La Petite Sirène

Domitille Farret d'Astiès - pubblicato il 31/12/19

Una fotografa inglese s’è lanciata in un progetto che trabocca sensatezza e divertimento: fotografare bambini affetti Trisomia 21 nei panni degli eroi Disney.

Difficile non commuoversi davanti alle loro guanciotte. Nicole Perkins, una fotografa di Birmingham (UK), s’è lanciata in un progetto inedito: avendo costeggiato un buon numero di bambini toccati dalla Trisomia 21 – la stessa fotografa lavora in una scuola per bimbi handicappati – ha messo su la campagna “Down with Disney” al fine di condividere il suo sguardo su questo handicap, immortalando grazie al suo obiettivo bambini portatori di questa malattia genetica nei panni dei cartoni animati Disney.

«Celebrare la Trisomia 21»

Lo scopo? A partire dalla sua passione per i film di animazione Disney, «celebrare la Trisomia 21 e aiutare a farla conoscere».

Il tasso di aborti per le famiglie che scoprono che il loro bambino ha la sindrome di Down è del 90%, nel Regno Unito. Trovo straziante questa statistica: spero che questo progetto mostrerà alle persone che le persone trisomiche hanno da offrire molto più di quanto si legga su internet o si senta negli ospedali.

Così la fotografa ha dichiarata al sito The Mighty: «Arrichiscono la vita delle persone che le circondano».

Da Peter Pan alla Sirenetta, passando per Cenerentola e Mowgli: dodici cartoni animati sono stati rivisti con una specialissima filigrana. E siete avvisati: forse mai Cenerentola e Buzz Lightyear vi avranno inteneriti così tanto! Per diverse settimane, Nicole Perkins ha diffuso le sue immagini a pelo d’acqua sulle sue pagine Facebook e Instagram, raccogliendo parole di incoraggiamento da tutto il mondo e sfiorando le 40mila condivisioni per ogni singola pubblicazione. Al punto che quei visi di bimbi, dalle espressioni ora birichine, ora divertite, ora coccolose, sono diventati virali sui social network. Una bella iniziativa.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
disneysindrome di down
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
5
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Purgatorio
6
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
7
KISS
Carlos Padilla
Curate così il vostro matrimonio e non ve ne pentirete mai
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni