Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 18 Maggio |
San Pascual Baylón
home iconStile di vita
line break icon

Un bel messaggio natalizio per i genitori di bambini con necessità speciali

MOTHERHOOD

Shutterstock

Cerith Gardiner - pubblicato il 24/12/19

Per alcuni padri e alcune madri, questo periodo dell'anno può essere un'autentica sfida

Per certi genitori, il Natale può essere un momento di grande ansia, soprattutto se il figlio ha necessità specifiche che rendono questo periodo dell’anno una vera lotta.

Quando la socializzazione è difficile o impossibile, una famiglia può sentirsi isolata ed esclusa, cosa che può peggiorare in un momento come il Natale, con tutte le aspettative che abbiamo su questa data, gli incontri con familiari e amici…

Per i bambini con necessità speciali, occasioni come il Natale in genere sottolineano ciò che c’è di diverso nel loro comportamento. Madri e padri si preoccupano sempre, cercando di garantire che i figli si comportino bene e affrontino le difficoltà in tutta sicurezza.

In uno sforzo per sostenere chi ha bisogno di un aiuto extra con i figli, un centro di genitori del North Carolina (Stati Uniti) ha postato un messaggio toccante su Facebook, una vera lezione di fede e perseveranza.

Se conoscete qualche genitore che può affrontare delle difficoltà a Natale, condividete questo messaggio.

Ecco il testo:

“Per i genitori che devono evitare gli inviti, restare in casa in questo periodo dell’anno o non possono partecipare alla confusione che comporta, respirate: state facendo un ottimo lavoro. Per i genitori che devono sedersi in una sala diversa, lontano dalla festa, lontano dal rumore, dai profumi e dalle luci brillanti: andate avanti. Per chi ha bisogno di portare cibo speciale, un gioco speciale o materiale elettronico, non sentitevi male: state sostenendo i vostri figli, anche se gli altri non lo capiscono. Siate orgogliosi di tutto il vostro lavoro ed emozionatevi quando gli altri si vogliono unire a voi e a vostro figlio nel vostro mondo anziché aspettarsi che siate voi ad unirvi al loro”.
Tags:
bambinidisabilitàgenitorinatale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Pildorasdefe.net
Tentazioni tipiche del diavolo per distruggere i matrimoni
4
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
5
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
6
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni