Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconFor Her
line break icon

Come posso trovare amicizie cattoliche? (VIDEO)

Anita Baldisserotto - Youtube

Paola Belletti - pubblicato il 24/12/19

Uno dei frutti della conversione a Cristo è il desiderio di vivere e condividere con altri questa esperienza nel quotidiano; spesso le amicizie di prima non bastano più o si interrompono bruscamente (magari non definitivamente!) e desideriamo incontrare compagni di strada con i quali si possa parlare di fede ed aiutarsi ad accrescerla, oltre che godere con gioia e semplicità della reciproca vicinanza.

Cercare, organizzare, pregare.

Così possiamo trovare e coltivare amicizie cristiane. Inoltre, parlando di amicizia cristiana, non possiamo dimenticarci che ci sono amici più avanti di noi, alcuni talmente avanti e così in alto che possiamo chiedere loro finalmente, senza remore morali, aiuti e favori. Anche belli grossi; persino raccomandazioni. Per esempio se penso a me sono anni che provo la battuta “sono la mamma di Ludovico, lui è sulla lista”. E il “buttadentro” del Paradiso avrà avuto istruzioni in merito: “lei è con lui, falla passare va là”.

Ma sentiamo cosa ci dice Anita Baldisserotto, astro nascente delle youtuber cattoliche italiane oltre che eccellente cantante della marito-moglie band, i Mienmiuaif, Mia moglie ed io.

Non so se si ritroverà in questa definizione ma di sicuro è una che la stella nascente, luminosa e chiaramente indicante la grotta di Betlemme la guarda, la cerca e la segue.

Così, ispirata dalla propria fede, fresca è vero ma profonda e innestata nel corpo vivo della Chiesa, Anita offre alcuni consigli di vita alle amiche e alle persone che la seguono sui suoi canali social. La risposta che offre in questo video è ad una domanda raccolta proprio su Instagram: come hai fatto a trovare amiche cristiane?

Già così dimostra come possono nascere amicizie cristiane: persino su Instagram, il social tutto hashtag, pic of the qualcosa, foto suggestive e stories.




Leggi anche:
Vuoi essere felice? Scrivi ogni giorno 3 cose per cui ringraziare il Signore!

Primo consiglio: cercare

Esistono luoghi di aggregazione fisica e virtuale per persone che fanno un cammino di fede. Una delle tante belle caratteristiche di Anita è la chiarezza e così il suo video prosegue con un elenco semplice e ragionato di come e dove possano nascere nuovi incontri di amicizia intorno alla comune esperienza di fede in Gesù Cristo e nella sua Chiesa.

Dove cerchiamo quindi?

Luoghi fisici: eventi, momenti di preghiera, pellegrinaggi, corsi, seminari, concerti di christian music. (Mi piacerebbe chiederglielo: cari Mienmiuaif, qualcuno dei vostri concerti è già stato galeotto? Ricordo di sicuro una proposta di matrimonio di uno dei vostri musicisti a quella che ora è la sua moglie. Amicizie di sicuro: mio marito ed io per primi abbiamo incontrato o abbracciato per la prima volta tanti amici proprio ai vostri “Day”)

A voler cercare e senza troppo sforzo, si scoprono eventi organizzati da diversi soggetti, sia laici sia religiosi, sia spontanei che più strutturati. Mi viene in mente anche una realtà nata dal basso come il Monastero Wifi che dal desiderio di poche amiche di aiutarsi a vivere la fede nella vita quotidiana, inspirandosi all’ultimo libro di Costanza Miriano, sta crescendo e diffondendosi in tutta Italia e coinvolge laici e sacerdoti.

Bisogna guardarsi intorno e partecipare: prendi la tua macchina, un treno, la bici una buona dose di umiltà e disponibilità e vai!

Piccola avvertenza, mia non di Anita: non facciamoci prendere da una sorta di smaniosità. Non occorre accumulare occasioni di tutti i tipi; seguiamo anche il nostro ritmo, la nostra sensibilità.

Luoghivirtuali: intenet. Seguite qualche blog che vi colpisce, leggete i commenti, osservate le persone e interagite con loro. Da cosa (bella) nasce cosa (più bella ancora). Sempre con prudenza e rispetto, ca va sans dire.

Secondo consiglio: organizzare

Creare piccoli eventi di aggregazione cristiana. Anita e suo marito e Giuseppe lo hanno fatto. Ma mentre lo spiega non sta pensando tanto ai concerti, le rassegne e le testimonianze pubbliche, che fanno parte del loro particolare e prezioso apostolato di coppia sposata; piuttosto a semplici serate di preghiera. Un rosario a casa, per esempio, perché non c’è come pregare per far sorgere e crescere amicizie vere, profonde. Della potenza della preghiera e in particolare del Santo Rosario non si dirà mai abbastanza…


MIENMIUAIF

Leggi anche:
Come si fa controcultura oggi? Con la preghiera: il Rosario, ad esempio, è punk

Terzo consiglio (appunto!): pregare

A Chi chiedere se non a Dio stesso di mandarci amicizie vere?

Pensando poi a quanto Cristo ha fatto in nome dell’amore amicale, dando addirittura la vita per i propri amici (sì, ci siamo dentro anche noi! Perché con Dio funziona così: che siamo suoi amici prima di meritarcelo) non ci resta che ingegnarci, fare i nostri migliori tentativi e chiedere al Signore che ci mandi le persone giuste. Di sicuro Anita non intende solo rapporti da comfort zone; a votle anche personalità un po’ ruvide possono risultare amiche della nostra vita. Ci aiutano a fare passi che altri non ci chiederebbero; ci offrono l’impagabile occasione di qualche piccola mortificazione e, forse, anche quella di affinare la nostra capacità assertiva (“se ti dico che non mi piace fare camminate in montagna a meno 12 gradi fidati, caro amico ruvido e carismatico, è proprio così. Vi aspetto al rifugio”).

Meravigliosa considerazione di Anita: non preghiamo solo che Dio piova dal cielo buoni amici per noi, ma anche che prepari innanzitutto noi ad essere dei buoni amici per chi arriverà.

E, dulcissimus in fundo, il consiglio bonus! Buona visione e buone amicizie nuove o rinnovate a tutte noi!

Tags:
amiciziafede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni