Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Siamo dèi?

Si noti come il piede dell'angelo tocca quello di Adamo. Testimonia il nuovo Adamo, l'incarnazione e la duplice natura di Dio nella sua umanità e divinità.

Lorena Moscoso - pubblicato il 16/12/19

Giunto il momento di partire in modo definitivo per andare al Padre, ci dice di aspettare attenti, che ancora deve inviarci il Paraclito, lo Spirito Santo, perché ci ricordi tutto ciò che ha fatto mentre era sulla Terra, perché attraverso gli anni la sua vita, passione e morte si replichino nuovamente fino all’eternità. Per ricordare che l’eterno ha raccolto ciò che era effimero per renderlo eterno.

Cinquanta giorni dopo la sua ascensione ai cieli e aver fatto questa promessa, riuniti in preghiera con Maria sua madre, i suoi apostoli, i suoi discepoli più fedeli, quelli che erano suoi, hanno ricevuto la promessa attesa:

“Venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo” (Atti 2, 2-4).

E quella promessa è entrata in modo intempestivo in quel luogo, conquistando violentamente i loro cuori. Era qui la grande promessa, questo è finalmente quello ci rende immagine e somiglianza di Dio, la presenza del Suo spirito in noi.

È il Battesimo che abbiamo ricevuto nel fuoco, annunciato da Giovanni Battista nel Giordano quando diceva che una persona più potente sarebbe giunto a battezzarli e che il suo Battesimo non sarebbe stato con l’acqua, ma con lo Spirito Santo e il fuoco (Lc 3, 16).

Questa è la presenza del Dio vivo, il Padre e il Figlo che prendono dimora presso di noi, che vengono quando rimaniamo in Cristo, quando custodiamo la Sua parola (Gv 14, 23).

Questa è la presenza che trasforma la nostra natura ferita dal peccato, che soffia venti di saggezza dentro di noi, che ci stura gli orecchi, che apre i nostri occhi, illumina il nostro comprendonio e riempie i nostri cuori portandoci alla perfezione della nostra natura, umana e al contempo divina.

Questa è l’essenza che ci rende giusti agli occhi di Dio, la presenza dell’amore ardente del Suo spirito divino.

Lo Spirito di Dio, una volta ricevuto, inizia ad avere una conversazione intima con chi lo riceve. Le ombre vengono illuminate, l’aridità e il freddo della vita ricevono il calore della Sua presenza, e il terreno dei nostri cuori viene trasformato in terreno fertile per poter comprendere i segreti della natura umana che abbiamo ereditato.

www.luzeltrigal.com

  • 1
  • 2
Tags:
dio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni