Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconChiesa
line break icon

Il profondo simbolismo del viola e del rosa in Avvento

ADVENT WREATH

Pascal Deloche | Godong

Philip Kosloski - pubblicato il 13/12/19

Anche il blu e il rosso, i colori che compongono il viola, hanno un simbolismo spirituale!

L’Avvento è un periodo speciale di preparazione nell’anno liturgico, che fa concentrare il nostro cuore sulla celebrazione della nascita di Gesù a Betlemme e fa attendere il momento in cui tornerà. Per ricordarci di queste e molte altre verità spirituali, la Chiesa ha scelto il colore viola perché sia quello principale dell’Avvento.

Il viola ha una lunga storia, e nel mondo antico era un colore raro. Tradizionalmente legato a re e regalità, è stato anche associato alla penitenza, rendendolo un colore severo scelto dalla Chiesa per i periodi penitenziali.

In un numero della The American Ecclesiastical Reviewstampato nel 1902, l’autore offre una spiegazione unica per il motivo per il quale il viola e il rosa sono stati scelti per l’Avvento:

I paramenti viola indicano in generale il Dolore, e vogliono ispirare un atteggiamento grave e riflessivo nei fedeli che assistono ai servizi liturgici. Se mescolate il blu e il rosso in colori liquidi ottenete il viola. Il blu è il colore del cielo, e suggerisce che i nostri pensieri si allontanano dalla terra. Il rosso è il colore del martirio, del sangue e della fiamma che consuma il sacrificio. Una combinazione dei due, che crea il viola, indica quindi il sacrificio in vista del cielo, la devozione generosa.

In particolare, il viola viene usato in “Avvento, quando lo spirito di riflessione e la purificazione del cuore (come preparazione a incontrare il Cristo bambino povero e umile nella grotta di Betlemme) chiedono la negazione di sé nelle cose in cui il cielo porta l’anima a contrastare gli attaccamenti terreni”.

Il viola viene interrotto la Terza Domenica d’Avvento dal rosa, a indicare la gioia dell’arrivo del Natale.

La terza Domenica d’Avvento…, quando si verifica un’interruzione momentanea degli sforzi penitenziali per timore che l’anima avvolta nella continua oscurità possa diventare sconsolata, la Chiesa permette – con il suono della musica e i fiori sull’altare – un viola chiaro che si avvicina al rosa, a indicare il tono di gioia piena di speranza che si mescola all’impegno alla penitenza alleviandolo. È un’incoraggiante carezza della Sposa, la nostra santa Madre, che chiede ai suoi figli e alle sue figlie di portare avanti con coraggio lo spirito della fede.

La Chiesa capisce che sia difficile fare penitenza per un periodo di tempo esteso, e interrompe questa mortificazione perché possiamo anticipare la gioia che presto abbracceremo.

Il periodo è lungo, il lavoro stancante e il corpo debole. Come a volte il lavoratore si riposa in mezzo al suo lavoro per dare uno sguardo a ciò che è stato compiuto e rallegrarsi con l’anticipazione della gioia che lo attende alla fine del suo lavoro, così il cristiano si ferma in mezzo alla preparazione dell’Avvento per provare per un momento la dolce melodia del Natale che viene e assumere il pieno significato delle parole incoraggianti della Santa Sposa, sua Madre la Chiesa, che dice ai suoi figli “Gaudete”, ovvero “Siate lieti”, il Signore, l’Emmanuele, la vostra consolazione, il vostro Salvatore è vicino!

Il colore viola e il colore rosa sono ricchi di simbolismo, e ci ricordano i tanti temi spirituali dietro il periodo dell’Avvento. La prossima volta che andrete a Messa, o vedrete una corona d’Avvento, ricordate queste splendide verità e lasciate che preparino il vostro cuore al Natale.

Tags:
avvento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni