Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La suora che continua a donarsi agli altri anche a 103 anni

SISTER LEONA REIBEL
Condividi

Suor Leona Reibel porta a livelli impressionanti il suo dovere cristiano di prendersi cura del prossimo

Dopo 40 anni di insegnamento in un asilo di Washington, D.C. (Stati Unit), suor Leona Reibel ha deciso di ritirarsi nel suo Kansas natale, unendosi alla comunità delle religiose Adoratrici del Sangue di Cristo. Visto che suor Leona ha la veneranda età di 103 anni, potrete capire che abbia ritenuto fosse giunto il momento di prendere le cose un po’ più con calma. Volendo comunque aiutare in qualsiasi modo le sia possibile, però, la religiosa ha preso in mano ago e filo per unirsi alla campagna Operation Holiday, gestita dai ministeri HumanKind a Wichita.

Per aiutare le famiglie a basso reddito a rimanere al caldo durante i mesi invernali, suor Leona cuce fino a otto ore al giorno, confezionando cappelli di lana con filati che le sono stati donati, oltre ad andare a Messa, pregare, chiacchierare con gli amici e fare un po’ di esercizio.

Da gennaio a ottobre, suor Leona realizza due cappelli al giorno. Quelli da bambino richiedono un’ora di lavoro, quelli da uomo fino a otto.

Suor Leona proviene da una famiglia di 12 figli ed è diventata suora a 16 anni. Anche tre delle sue sorell hanno scelto la vita religiosa, e la sorella maggiore vive nella stessa casa in cui è ora ospite anche lei. La longevità sembra essere un tratto di famiglia.

“Ho ancora buoni occhi, buone mani. Le mie orecchie, però, non funzionano tanto bene”, ha detto suor Leona a KSN. Lo scorso anno ha contribuito alla causa realizzando 500 cappelli, quest’anno ne ha confezionati 400.

I suoi sforzi instancabili dimostrano il suo grande desiderio di donare in un momento della vita in cui potrebbe tranquillamente prendere le cose con calma. La sua esistenza e il suo operato sono un promemoria del fatto che se siamo in buona salute non dovremmo mai smettere di aiutare gli altri, anche quando si raggiunge un’età a tre cifre!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni