Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Milagros, la bambina sopravvissuta a 7 interventi dopo l’affidamento alla Madonna di Caacupé

CAACUPE

Rodrigo Houdin

Rodrigo Houdin - pubblicato il 10/12/19

La Messa centrale che si celebra all’alba di ogni 8 dicembre è l’attività che riunisce più fedeli. La celebrazione viene trasmessa in diretta dai principali mezzi di comunicazione del Paese.

L’omelia della Messa centrale è in genere l’occasione perché il vescovo di Caacupé tocchi temi sociali e valuti l’attività dei governanti. Ogni anno, i ministri e lo stesso Presidente della Repubblica sono invitati alla cerimonia.

La festa mariana mobilita migliaia di paraguayani, che celebrano la Vergine tra cibo tipico e giochi tradizionali.

Due Papi a Caacupé

Il santuario della Vergine di Caacupé è stato visitato nel 1988 da Papa Giovanni Paolo II, e nel 2016 da Papa Francesco. In occasione della sua visita, l’attuale Sommo Pontefice ha decretato l’elevazione a basilica minore del tempio eretto in onore della Virgencita Azul.

Quando era arcivescovo di Buenos Aires, Papa Francesco celebrava con gli immigrati paraguayani un’Eucaristia speciale in onore della Vergine di Caacupé ogni 8 dicembre.

Francesco ha approfittato della sua visita a Caacupé per pregare la Vergine guaraní di cui tanti paraguayani gli hanno parlato a Buenos Aires e nei cui confronti nutre una devozione speciale.

La basilica rinnovata

La basilica minore della Vergine è situata tra le colline di Caacupé, città del dipartimento di Cordillera, a una cinquantina di chilometri da Asunción, capitale del Paraguay. La sua ubicazione privilegiata offre un panorama senza paragoni a quanti la visitano.

Quest’anno il vescovado ha deciso di ridipingere il tempio, la cui costruzione risale al 1765. Il santuario nazionale ha accolto quindi i suoi fedeli con un look rinnovato.

Il termine “Caacupé” deriva dalla lingua guaraní e significa “dietro il monte”. La leggenda dice che un indio di nome José intagliò in un tronco la prima immagine della Vergine di Caacupé.

José era un indio convertito, ed era in pericolo di morte quando dei membri di una tribù che non tollerava la fede cristiana iniziarono a inseguirlo. Secondo la leggenda, la Vergine Maria gli apparve e gli suggerì di nascondersi tra gli arbusti, in guaraní “Ka´aguy kupépe”.

Dopo essere sfuggito al pericolo, l’indio tornò sul posto, dove venne aiutato da Maria e prese un tronco per intagliare due immagini della Vergine in segno di riconoscenza.

Dopo una grande inondazione nella zona, una delle immagini intagliate dall’indio José apparve mentre fluttuava nel luogo in cui attualmente si trova la basilica, a Caacupé.

  • 1
  • 2
Tags:
bambiniparaguayVrgine Maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni