Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Festa dell’Immacolata coi bambini: questa settimana portiamo buone notizie!

NEWS
Sunny studio|Shutterstock
Condividi

L’8 dicembre ci chiama allo stupore, ci ricorda di farci portatori di buone notizie: perché essere cristiani è annunciare con gioia la buona novella, proprio come l’angelo ha fatto con Maria. Quale modo migliore di festeggiare se non impegnandoci a dire qualcosa di bello a chi ci sta vicino?

La seconda domenica di Avvento quest’anno cade nel giorno in cui la Chiesa celebra Maria Immacolata Concezione. La prossima domenica avremo la gioia di ascoltare un tratto del Vangelo molto bello: l’Annunciazione (Lc 1,26-38). Un testo ricco di emozioni e denso di spunti, molto conosciuto ma sempre pieno di sorprese.
Maria, una giovane donna di Nazareth, riceve l’annuncio dell’angelo che cambierà per sempre la sua vita e la storia di tutta l’umanità.
Ascoltiamo il Vangelo in rima:

Maria, giovane donna di Galilea,
ebbe una visita un poco strana,
un angelo si presentò a lei con l’idea
che come Elisabetta, parente anziana,
sarebbe presto diventata mamma.
“Partorirai il figlio di Dio, nostro Signore.”
annunciò l’angelo alla giovane donna,
e le disse subito di non avere timore,
perché Dio l’aveva pensata,
prima del tempo e della storia,
e nel suo progetto l’aveva amata,
senza peccato nella memoria.
Piena di Grazia, l’aveva appellata,
e lei da subito disse il suo Sì,
la lieta novella si era incarnata,
per portare Dio in mezzo a noi, qui!

Questa settimana il Vangelo ci porta la più “bella notizia” di sempre. L’angelo annuncia questa grande gioia a Maria e lei, da parte sua, coglie questa bella novità con tanto stupore: il suo è l’atteggiamento di chi scopre di essere di fronte a qualcosa di bello e grande!

E noi? Sappiamo vedere il bello che c’è intorno a noi? Sappiamo guardare gli altri vedendone il buono e il bello? Sappiamo dare “liete notizie”?

Questa settimana ogni giorno: diciamo qualcosa di bello a qualcuno.
Possiamo fare un complimento ad un amico, dire “grazie” a mamma o papà per quello che fanno per noi, sottolineare le belle qualità di nostro fratello, dire una parola gentile a un amico che ha bisogno.

Sono tanti i modi per spargere bene intorno a noi!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DAL BLOG MOGLI E MAMME PER VOCAZIONE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni