Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Cultura

Cos'è la malattia del “fuoco dell'inferno”?

DEVIL

Fra Angelico | Public Domain

Dolors Massot - pubblicato il 02/12/19

Nel Medioevo provocò migliaia di morti. Era chiamata anche “male di Sant'Antonio”

Nei documenti medievali viene menzionata la morte di migliaia di persone a causa di quello che veniva descritto come “male del fuoco dell’inferno”. In altri scritti, la stessa condizione è chiamata “fuoco di Sant’Antonio”. Non parliamo della peste nera che seminò la morte nell’Europa del XIV secolo. Di cosa si trattava allora?

Morte e amputazioni

Si tratta di una malattia i cui sintomi terrorizzavano la popolazione nell’XI secolo. Le persone che ne soffrivano subivano convulsioni e vomitavano. Si verificavano delle necrosi soprattutto alle estremità, cosa che portava in breve alla cancrena. L’epilogo era nella maggior parte dei casi mortale, o quantomeno prevedeva l’amputazione di braccia e gambe.

ERGOTISM
Public domain

La sostanza responsabile della malattia erano le microtossine, tossine prodotte da funghi parassiti che giungevano alla popolazione attraverso l’ingestione di prodotti contaminati; quasi sempre il problema era la presenza di ergotina nei cereali, soprattutto nella segale.

Avvelenamento

L’ergotina attaccava i campi di segale (e in misura minore il grano e l’orzo), e quel fungo finiva per trasferirsi agli esseri umani con l’ingestione del pane o di animali che si erano nutriti della segale contaminata. Era un avvelenamento, letale in un’epoca in cui era difficile combattere situazioni di quel tipo.

Le persone colpite dal male del “fuoco dell’inferno” avevano forti dolori addominali che le facevano gridare, e questo, unito alle convulsioni e agli spasmi, faceva sembrare che soffrissero i mali del fuoco eterno, da cui il nome.

L’arte aveva già parlato dell’inferno

In Medicina, il “fuoco dell’inferno”, o “fuoco di Sant’Antonio”, è noto come ergotismo.

A causa di questa situazione, la Chiesa corse in aiuto di tante persone malate, assistendo gli infettati e i moribondi.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
europainfernomalattiamedioevo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni