Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Gesù non arriva con la spedizione Amazon Prime: ci vuole tutto un Avvento!

MANJORN
Amanda Carden|Shutterstock
Condividi

Tutto e subito, anche il Natale. Amazon Prime ci ha abituati troppo bene: basta un clic e domani ho i regali già sotto l’albero. Ma il bambinello? Quello non ha la spedizione veloce, ci vuole tutto un Avvento per fargli spazio, per farlo nascere nel nostro cuore.

Già da mesi a casa mia è tutto un clic. Clic. Clic. Scegli la carta. Acquista.
E chi si muove più quando basta un clic in ciabatte e pigiama? Arriva tutto domani o al massimo in due giorni. Tutto e subito. Anche il Natale.

Perché anche il bambinello sarebbe comodo arrivasse con Prime, nel pacco insieme al libro sul corso di acquerello per mia cugina e le cuffie bluetooth di mio fratello. Forse l’ho ordinato l’altro ieri tra un set di tè natalizi (che poi vorrei dire all’industria del tè che non basta aggiungere cannella e zenzero a qualunque miscela random per fare un tè natalizio) e il sushi bazooka (neanche lo so fare il sushi, ma in negozio questo affare costa almeno dieci euro in più). Che nella frenesia uno mica sta a guardare cosa mette nel carrello, di sicuro da qualche parte un bambinello l’avrò messo, che su Amazon risparmi e il 25 dicembre arriva prima, arriva subito, in due giorni.

E quando arriva?! È stato tutto talmente veloce che non ho avuto neanche il tempo di accorgermi di questo Natale. Oddio. Non sono pronta. Ma dove cavolo era il bambinello? Ero sicura di averlo ordinato. Adesso Bartolini mi sente. O forse era nel pacco col regalo di mio marito? Uffa, tocca fare il reclamo e ho pure buttato la scatola. Tutto tempo perso. Perso. Perché manca la cosa più importante. Manca quel bambinello. Perso nella frenesia, tra addobbi, parenti e panettoni. Tra cene da preparare, prove del coro da fare.

Leggi anche: Non aspettiamoLo al supermercato. 4 propositi per l’Avvento

Senza quel bambinello le lucine illuminano solo cose. Cose che servivano a una grande festa, ma senza festeggiato.

Ci vuole tutto un Avvento per far nascere quel bambinello. Per fargli spazio nel nostro cuore, l’unico posto dove vale la pena mettere le lucine.
Non bastano due giorni o la consegna rapida il 24 mattina. Non arriverà in tempo dentro di noi per quel 25 dicembre. Il Natale non si compra su Amazon. Quel bambinello ci chiede di fermarci e lasciare da parte le nostre richieste di spedizione rapida per dargli il tempo che gli serve.

E abbiamo tutto il tempo che ci serve, l’Avvento, per costruire quella mangiatoia nel nostro cuore e fargli trovare non un grande camino acceso, ma almeno un bue e un asinello a scaldarlo.
Lui arriverà puntuale, in chi ha il cuore paziente e lo ha saputo cercare e aspettare. Arriverà giusto il 25 dicembre con una consegna speciale: felicità, calore, speranza, gioia e, perché no, anche addobbi, cene e regali. Basta stare attenti a far arrivare prima quello che conta!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DAL BLOG MARTHA, MARY AND ME

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni