Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Una preghiera per i neogenitori

FAMILY
Shutterstock
Condividi

Se siete diventati di recente mamma o papà, chiedete aiuto a Dio!

Siete diventati da poco genitori? Congratulazioni! Siete stati benedetti da Dio con un dono splendido! Ora arriva la parte più difficile del fatto di essere mamma o papà: crescere quel figlio perché diventi una brava persona!

Avrete bisogno di tutto l’aiuto che potete ottenere, e per iniziare dovreste chiedere quello di Dio. In genere le preghiere più autentiche sono quelle che vengono dal cuore, ma a volte possiamo aver bisogno di un ausilio, e allora ecco l’adattamento di una preghiera tratta da un libro di preghiere familiari del 1845. Mostra grande onestà nelle richieste e mette nelle mani di Dio tutto ciò di cui ha bisogno un neogenitore, soprattutto la realtà per cui i bambini spesso imparano le buone (e le cattive) abitudini dai genitori.

Qualunque cosa facciate, non cercate di essere genitori da soli!

 

O Dio, i cui santi profeti hanno dichiarato che i bambini sono una benedizione, fa’ che la tua grazia possa non essere mai ostacolata da alcun mio difetto. Possano i figli che mi hai donato essere uuna benedizione e un conforto per la mia vita. Possa io farli crescere in virtù e devozione, e Signore, ti prego di donare loro disposizioni e temperamenti che possano portarli a trarre profitto da ogni bene e a evitare qualsiasi male che possa avvicinarsi.

Dona loro, per l’abbondanza della tua misericordia, salute, forza e capacità; dona loro la volontà di migliorarsi, e il potere di trarre il massimo da tutti quei mezzi che possono portare al progresso del loro bene e del tuo onore.

Insegnami, Dio onnipotente, a dare l’esempio del modo in cui dovrebbero camminare. Insegnami a formare la loro mente nel timore e nell’amore nei tuoi confronti, e non lasciarli mai cadere nel peccato seguendo cattive abitudini o inclinazioni negative che possano aver imparato da me. Fa’ che non provino dolore e sofferenza a causa mia, e che non incorrano nella colpa per negligenze o indulgenze da parte mia. Signore, liberali da ogni peccato, e soprattutto da qualsiasi peccato che io possa aver insegnato loro a evitare. Fa’ che vivano in modo innocente e santo; fa’ che ricordino l’obiettivo per cui è stata data loro la vita: fa’ che ricordino la benedizione che hai preparato per tutti noi nel tuo regno.

Esaudisci la mia preghiera, te ne prego, per Gesù, il tuo Figlio amato, in cui ti sei smpre compiaciuto. Amen.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni