Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconNews
line break icon

In Nicaragua, una chiesa trasformata in carcere da otto giorni

masaya nicaragua

Screenshot Google Maps

Aleteia - pubblicato il 24/11/19

L'assedio e l'intimidazione nella chiesa di San Michele Arcangelo durano da più di una settimana, mentre il parroco Edwin Román e le madri dei prigionieri politici che sono in sciopero persistono nella loro lotta

La chiesa di San Michele Arcangelo a Masaya, in Nicaragua, continua ad essere al centro dell’attenzione internazionale. Si è arrivati all’ottavo giorno di assedio e persecuzione da parte della polizia leale al regime di Daniel Ortega.

Le immagini diffuse negli ultimi giorni, perfino una di una Messa celebrata domenica scorsa, sono state più che eloquenti.

MASAYA
@EdwingRoman14

La chiesa si è trasformata in un carcere sia per il parroco Edwin Román che per un gruppo di madri di prigionieri politici che svolgono uno sciopero della fame per far ottenere la libertà ai propri cari.

In questo senso, sia padre Edwin che le madri hanno manifestato all’interno della chiesa assediata con vari messaggi. L’ultimo, al momento di redigere questa nota, aveva perfino un tono ironico, perché faceva riferimento all’arrivo della fattura relativa al consumo elettrico.

Tra le altre cose, l’assedio ha lasciato senza acqua e luce chi si trova all’interno della chiesa. Nonostante questo, e malgrado la notorietà dei fatti che stanno accadendo, ci sono state situazioni complesse anche in altri luoghi, come la cattedrale di Managua, dove pochi giorni fa sono stati colpiti un sacerdote e una suora.

L’assedio del Nicaragua in immagini:

GALLERIA

  • 1
  • 2
Tags:
carcerecattedralenicaragua
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni