Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 23 Luglio |
Santa Brigida di Svezia
home iconCultura
line break icon

Ascoltate i misteri del Rosario in canto gregoriano!

Max Pixels - CC

Daniel R. Esparza - pubblicato il 21/11/19

La ripetitività rassicurante del Rosario, quando viene cantato, porta questa pratica meditativa devozionale a nuove vette

Il Rosario è sicuramente tra le più popolari preghiere non liturgiche del cristianesimo. Ha fatto appello a persone appartenenti a tutte le fasce ecclesiali: occidentali e orientali, ricchi e poveri, religiosi e laici, istruiti o meno. Raccomandato da Papi e santi, si è detto che offra a chi lo recita benefici spirituali eccezionali.

La storia del Rosario è lunga e complicata. La tradizione attribuisce a San Pacomio l’invenzione del cordone di preghiera (in genere fatto di lana vergine – simbolo della purezza dell’Agnello di Dio – o di fili di seta, intrecciati con nodi) nel IV secolo, rendendo questo accessorio devozionale antico quanto il monachesimo. Si dice anche che sia stato Sant’Antonio il Grande, padre del monachesimo orientale, a introdurre l’abitudine di fare dei nodi alla corda. In precedenza, i monaci contavano le loro preghiere gettando dei sassolini in una ciotola, ma il metodo non era molto pratico (soprattutto se il monaco pregava fuori dalla sua cella, dovendo portare una borsa di sassi in una mano e una ciotola nell’altro ovunque andasse).

Il Rosario ha fatto presa sui fedeli fin dalla sua comparsa, molto probabilmente perché è facile da recitare e per la sua semplice ripetitività meditativa, che permette un legame diretto con la Scrittura e la vita di Cristo. Ad ogni modo, la rassicurante ripetitività del Rosario, quando viene cantato, porta questa pratica meditativa devozionale a nuove vette. Guardate il video sottostante per ascoltare un Rosario cantato tutto in gregoriano!

Tags:
canto gregorianosanto rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
MEDJUGORJE
Gelsomino Del Guercio
L’inviato del Papa: l’applauso dopo l’Adorazion...
3
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
6
Carmen Hernández
Miguel Cuartero Samperi
Carmen Hernández: a cinque anni dalla morte un passo verso gli al...
7
FUNERAL
Arcidiocesi di San Paolo
Chi chiede una Messa per un defunto è obbligato a parteciparvi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni