Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

San Pier Damiani e la liberazione dell’anima dal Purgatorio

Condividi

Una storia accaduta alla vigilia della festa dell’Assunta, narrata in un profetico libro del santo

Effettivamente dopo un po’ anche questa persona uscì dalla porta. Tutta sconvolta la signora le si avvicinò e le chiese dopo averla tirata in disparte se ella era sua madrina Marozia. “Sì”! disse la defunta, “sono proprio io”. Allora la signora replicò: “Ma come è possibile ciò dal momento che tu sei morta da parecchi mesi ormai, come puoi essere adesso di nuovo fra i vivi?”.

La risposta della defunta

La defunta rispose: “Finora io fui immersa in un fuoco spaventoso per castigo, perché da giovane era stata molto vanitosa. Ma oggi la Benedetta Regina del mondo è scesa da noi e ha tratto me e molti altri fuori dalle fiamme del Purgatorio, in occasione della sua Festa che si celebra nella Chiesa. La Benedetta ripete ogni anno, cioè la prossima solennità della M. Assunta tu morirai. Se passato questo giorno non si sarà avverato quanto io ho detto, tu potrai pensare che fu tutta un’illusione e un inganno!”.

Il santo aggiunse che questa signora da quell’istante non pensò più ad altro che a prepararsi a ben morire con preghiere e mortificazioni e penitenze, e effettivamente la sera della vigilia della Festa dell’Assunta la signora fu colpita improvvisamente da una grave malore e il giorno dopo essa morì.

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni