Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La protagonista di un film sulla Divina Misericordia si rivela

Love and Mercy: Faustina
Condividi

L’attrice polacca Kamila Kaminska dice di aver sentito come se Faustina la “invitasse per una passeggiata nei giardini della Misericordia”

Per molti l’immagine della Divina Misericordia è familiare, anche se non sono del tutto consapevoli di cosa significhi.

Le immagini che mostrano Gesù con un abito bianco e raggi di luce rossa e bianca che partono dal suo cuore si trovano in tutte le librerie cattoliche, e spesso anche sugli opuscoli gratuiti offerti nell’atrio delle chiese.

Il nuovo film Love and Mercy (Amore e Misericordia), che verrà proiettato in alcune sale selezionate il 2 dicembre, spiega a chi non ha familiarità con questa immagine il suo significato attraverso la storia di Santa Faustina, la giovane suora polacca che ha fatto conoscere l’immagine della Divina Misericordia in tutto il mondo per condividere il messaggio di infinito amore di Gesù.

Leggi anche: Le 7 pene che subiscono le anime nell’inferno, nel racconto di Santa Faustina Kowalska

Per l’attrice polacca Kamila Kaminska, l’esperienza di prepararsi a interpretare il ruolo di Faustina è stata fondamentale.

Cresciuta in Polonia, dove questa immagine può essere trovata in quasi ogni chiesa, era consapevole dell’“esistenza” di Santa Faustina, ma quando ha approfondito la sua storia è arrivata a sentire “come se Santa Faustina mi invitasse per una passeggiata nei giardini della Misericordia”.

Le visioni di Gesù da parte di Santa Faustina

La storia di Faustina inizia negli anni Trenta del Novecento, prima che entrasse in convento, quando come giovane Maria Faustyna Kowalska sperimentò molte visioni di Gesù, che registrò nel suo diario. Vestito con un abito bianco con dei raggi di luce che emanavano dal suo cuore, Gesù le parlò del suo amore misericordioso per tutti:

“Nell’Antico Testamento mandai al Mio popolo i profeti con i fulmini. Oggi mando te a tutta l’umanità con la Mia misericordia. Non voglio punire l’umanità sofferente, ma desidero guarirla e stringerla al Mio Cuore misericordioso”.

Gesù aveva anche un compito per lei. Le chiese infatti di dipingere un’immagine che Lo mostrava come le era apparso, con su scritte le parole “Gesù, confido in Te”.

Nel suo diario, Faustina registrò la Sua promessa, “L’anima che venererà quest’immagine non perirà”, e una richiesta: “Desidero inoltre che questa immagine sia venerata nella vostra Cappella e in tutto il mondo”.

Il film, che ha debuttato con successo negli Stati Uniti il 28 ottobre, racconta la storia delle difficoltà iniziali di Faustina nel trovare qualcuno che le credesse e come con l’aiuto del sacerdote padre Michael Sopocko abbia fatto eseguire a un artista il dipinto in base alle sue precise indicazioni. Milioni di persone portano oggi nel cuore la devozione a quell’immagine – devozione condivisa da Papa Giovanni Paolo II, che ha sostenuto fortemente la causa di canonizzazione di Faustina, che ha dichiarato santa il 30 aprile 2000.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni