Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Giuseppe da Leonessa
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Nelson Medina, il frate che ha più di 100.000 followers su Youtube

FRAY NELSON

@fraynelson

Lucía Chamat - pubblicato il 18/11/19

Qual è il segreto di questo domenicano colombiano che di recente ha ricevuto il premio d'argento dalla famosa piattaforma di video?

Fra’ Nelson Medina è convinto che le reti sociali diano visibilità al Vangelo, e le usa per aiutare gli altri a formarsi nella fede. Per questo inserisce ogni giorno due o tre prediche sul suo canale di YouTube, pubblica La gracia del día (La grazia del giorno) sul suo account Instagram o invita a recitare le Lodi sul suo account Twitter, dove commenta anche fatti di attualità partendo da una visione cristiana.

Tutto questo per non parlare del suo sito web, del suo profilo Facebook o dei suoi account su SoundCloud, Spreaker, iTunes e Spotify, in cui condivide insegnamenti preziosi, il che è senz’altro un’espressione del suo carisma di domenicano (l’Ordine dei Predicatori, OP).

Il contenuto pubblicato da fra’ Nelson attira sempre nuovi followers, e il suo canale di YouTube ne ha superati 100.000, cosa che gli è valso il riconoscimento d’argento di questa rete sociale. “Credo che molte persone trovino in quei materiali un aiuto, e questo mi rende ovviamente molto felice”, ha commentato.

Fra’ Nelson è d’accordo sul fatto che le reti sociali siano diventate un nuovo pulpito, ma lo ritiene incompleto: “La ragione di questo sta nel mistero dell’Incarnazione”, ha spiegato. “Dio non è venuto a darci solo idee o messaggi, ma ha dato tutto nel suo Corpo, nel suo Sangue, nella sua Anima e nella sua Divinità, come diciamo nell’Eucaristia”.

È per questo che incoraggia la gente a utilizzare Internet per nutrirsi spiritualmente, ma avverte anche che non sostituisce una vita cristiana piena, perché “nulla sostituisce la vita sacramentale o il fatto di appartenere a una comunità”.

Nonostante la sua lunga lista di prediche e followers – quasi 38.000 su Twitter e oltre 32.000 su Instagram –, dice che in materia teologica i suoi canali sono appena all’inizio. Ha cominciato a predicare attraverso le reti sociali per il desiderio di servire i sacerdoti, ed è stato così che nel 1985 è nata la sua pagina web (www.fraynelson.com).

“Senza essere all’avanguardia, ho cercato di attualizzare il servizio pensando sempre a come poter arrivare meglio. La parte tecnica è minima, tra le altre cose perché il tempo non basta”, ha affermato. La sua esperienza gli permette di affermare che le persone hanno bisogno del Signore e non cercano tanti ornamenti, per cui la semplicità è un grande alleato dei suoi contenuti digitali.

FRAY NELSON
@fraynelson

Chiamata della fede vs chiamata della scienza

Ma su fra’ Nelson Medina c’è molto di più da dire. Il domenicano colombiano è nato nel 1965 in una famiglia cattolica, e la sua formazione è sempre stata caratterizzata dalla fede. A 15 anni, in un gruppo del Rinnovamento Carismatico Cattolico ha sentito la prima chiamata alla sua vocazione. È accaduto in una festa mariana (il 15 agosto 1980), e ha descritto quel momento dicendo che è stato “come se qualcuno avesse abbassato il volume a tutto ciò che accadeva intorno; in mezzo a quel silenzio interiore ho avuto la certezza che Dio voleva che diventassi sacerdote”.

Molto presto, però, questa chiamata è entrata in competizione con quella della scienza. Si può dire che fra’ Nelson è sempre stato geniale nel campo della matematica e di molte altre materie, come dimostra il titolo di Migliore Baccalaureato della Colombia ottenuto al termine degli studi secondari. I suoi meriti lo hanno anche portato a rappresentare il suo Paese a un paio di Olimpiadi Internazionali di Matematica.

“Queste esperienze significative hanno prodotto un effetto di distrazione, e la chiamata spirituale al servizio di Dio è stata archiviata. È giunto allora un periodo di freddezza, di cui ovviamente mi pento. Non ho seguito l’ateismo, ma il rapporto vivo che avevo iniziato ad avere con Dio si è perso”, ha affermato.

Lo ha tirato fuori da questa distrazione la Vergine Maria, sempre presente nella sua vita. Un giorno, quando era all’università – ha studiato Fisica e Matematica –, ha sentito il bisogno di entrare in cappella, ed è stato allora che ha cominciato a rivivere la sua fede cattolica. La passione per la scienza ha lasciato il posto all’inquietudine di predicare il Vangelo.

Ha quindi abbandonato i numeri e le formule, e nel dicembre 1984 è entrato al prenoviziato. È stato ordinato sacerdote, ha seguito un post-lauream in Teologia e ha conseguito il dottorato in Irlanda, orientandosi verso l’insegnamento. Insegna presso la Facoltà di Teologia dell’Università San Tommaso di Bogotà, ed evangelizza ovunque lo invitino.

“La parte intellettuale è sempre presente in me, ma con un altro orientamento. Posso dire che l’insegnamento e la predicazione sono stati davvero il mio servizio”, confessa fra’ Nelson.

La sua missione lo ha portato in villaggi lontani della Colombia e in molte altre parti del mondo. In ogni luogo fa quello di cui la gente ha bisogno: organizza giornate di riconciliazione, missioni di guarigione, congressi eucaristici, incontri di giovani, seminari sulla famiglia… Fra’ Nelson arriva a pubblici molto diversi spiegando ogni tema in modo facile e comprensibile.

La gran parte delle sue prediche dal vivo, registrate in video, alimenta i suoi canali digitali.

Facendosi eco delle parole di Papa Benedetto XVI, fra’ Nelson Medina invita chi evangelizza su Internet ad “avere una santa ossessione per il fatto di essere estremamente veri, e questo significa presentare il Vangelo con quello che ha di esigente. Non tacciamo la parte impegnativa del Vangelo, non la sacrifichiamo sull’altare della popolarità. Rimaniamo veri nelle reti e cerchiamo il contagio della fede attraverso il contatto personale”.

Twitter: @fraynelson
Facebook: @fraynelson
YouTube: fraynelson
Instagram: fraynelson

Tags:
domenicanifratereti socialiYouTube
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni