Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Tre ex atee che hanno trovato la propria strada nella Chiesa

CATHOLICS
Condividi

La loro storia di conversione mostra che, come osservava G.K. Chesterton, “la Chiesa è una casa con cento porte, e non ci sono due uomini che vi entrano esattamente dalla stessa angolazione”

In queste storie ci sono degli aspetti comuni al di là del viaggio dall’ateismo al cattolicesimo. Tutte e tre le donne sono state portate alla Chiesa cattolica da una combinazione di esperienze personali concrete e lotte intellettuali astratte; tutte e tre citano incontri personali con altre persone come fondamentali per il loro viaggio di fede e per tutte la conversione ha comportato una passione per la condivisione del Vangelo in un modo che rifletta la loro storia unica.

Colpisce, però, quanto siano diverse queste storie, e quindi quanto mostrano come nel cattolicesimo ci sia spazio per tutti. “La Chiesa è una casa con cento porte, e non ci sono due uomini che vi entrano esattamente dalla stessa angolazione”, ha osservato una volta G.K. Chesterton. Si può dire lo stesso di queste tre donne. Ragionamento morale, ricerca esistenziale e indagine scientifica hanno portato misteriosamente alle porte della stessa casa bella e vera: il Dio fatto uomo e la Sua chiesa per tutti i popoli.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni