Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconStile di vita
line break icon

Cos’è l’invidia?

woman, envy,

Shutterstock

Aleteia - pubblicato il 13/11/19

Un insieme di definizioni aiuta a capire meglio il pericoloso significato di questo peccato capitale

La parola “invidia” deriva dal latino “videre”, vedere, composto con la preposizione “in”, che indica direzione. Significa quindi rivolgere lo sguardo all’altro, proiettare gli occhi sull’altro, concentrarsi sull’altro, in un senso negativo, malizioso.

Il Nuovo Dizionario Aurélio della Lingua Portoghese (1986) definisce l’invidia com un “dispiacere o dolore per il bene o per la felicità altrui; desiderio violento di possedere il bene altrui”. Per il Dizionario Houaiss (2003) è un “sentimento in cui si mescolano l’odio e il dispiacere, provocato dalla felicità o dalla prosperità altrui. È il desiderio irrefrenabile di possedere o di godere, in modo esclusivo, di quello che è posseduto o goduto da altri”.

Per Tanquerey (1955, p. 531), l’invidia è al contempo “passione e vizio capitale. Come passione, è una specie di tristezza profonda che si sperimenta nella sensibilità alla vista del bene che si osserva negli altri; questa impressione è accompagnata da una contrizione del cuore che ne diminuisce l’attività e produce un senso di angoscia”.

Come concetto filosofico, l’invidia è descritta dall’Enciclopedia Europea-Americana (1930, p. 203) come “una passione che è al contempo figlia dell’orgoglio e della cattiva volontà. È un profondo dolore per il bene di cui un altro gode, e diventa cattiva volontà nei confronti delle persone che possiedono quello che per invidia si vorrebbe per sé”.

Nel corso della storia, le definizioni dei vari filosofi sull’invidia concordano notevolmente tra loro. Nella tradizione aristotelica, ad esempio, l’invidia è intesa come un dolore provocato dalla fortuna di cui godono alcuni nostri simili.

L’invidia è uno dei sette peccati capitali, il che vuol dire che è il “capo” di altri peccati, la loro causa.

Adattato dal testo di padre Inácio Almeida, EP, pubblicato dall’agenzia Gaudium Press

Tags:
invidiavizio

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni