Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 27 Febbraio |
San Gabriele dell'Addolorata
home iconChiesa
line break icon

Perché dobbiamo confessarci?

CONFESSIONAL

Shutterstock-Fresnel

Padrefaus.org - pubblicato il 05/11/19

Sapete che la Confessione è uno dei sette sacramenti – il sacramento della Riconciliazione o della Penitenza –, istituito da Gesù Cristo

Ai cattolici che desiderano prendere sul serio la vita spirituale e arrivare alla maturità cristiana (cfr. Ef. 4,13) è sempre stata raccomandata la pratica della Confessione frequente. Anche Papa Francesco non si stanca di raccomandarla.

“Non avere paura della Confessione!”, ha detto il 19 febbraio 2014. “Uno, quando è in coda per confessarsi, sente tutte queste cose, anche la vergogna, ma poi quando finisce la Confessione esce libero, grande, bello, perdonato, bianco, felice. E’ questo il bello della Confessione! Io vorrei domandarvi – ma non ditelo a voce alta, ognuno si risponda nel suo cuore -: quando è stata l’ultima volta che ti sei confessato, che ti sei confessata? Ognuno ci pensi… Sono due giorni, due settimane, due anni, vent’anni, quarant’anni? Ognuno faccia il conto, ma ognuno si dica: quando è stata l’ultima volta che io mi sono confessato? E se è passato tanto tempo, non perdere un giorno di più, vai, che il sacerdote sarà buono. E’ Gesù lì, e Gesù è più buono dei preti, Gesù ti riceve, ti riceve con tanto amore. Sii coraggioso e vai alla Confessione!”

Sapete che la Confessione è uno dei sette sacramenti – il sacramento della Riconciliazione o della Penitenza –, istituito da Gesù Cristo, quando, dopo essere risorto, è apparso agli apostoli riuniti nel Cenacolo e ha detto loro: “«Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi». Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi»” (Giovanni 20, 21-23). È impressionante. Se Cristo non avesse dato questo potere ai sacerdoti, non oseremmo pensare che sia possibile.

Ma Gesù non ha voluto limitarsi a favorire attraverso la Confessione il perdono dei peccati. Ha fatto molto di più.


CONFESSIONAL

Leggi anche:
Prima di andare a confessarvi, chiedete a Dio di effondere la sua misericordia su di voi

Un canale di vita divina

Per capire questo, dovete pensare che tutti i sacramenti sono fonti di grazia, canali attraverso i quali Cristo ci concede la vita divina, la grazia dello Spirito Santo che ha guadagnato per noi sulla Croce: “Sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Giovanni 10, 10). Egli è generoso, non misura la grazia che dona (cfr. Giovanni 7, 38-39).

Per il fatto di dimenticare questa realtà, molti pensano che dovrebbero confessarsi solo quando hanno la disgrazia di commettere peccati mortali, per liberarsene e potersi comunicare. Quando non hanno coscienza di aver commesso peccati gravi dicono: “Perché confessarsi? A che scopo la Confessione frequente, mensile o perfino settimanale?”

Chi la pensa così ignora che la Confessione non è stata istituita da Cristo solo per perdonare i peccati, ma anche per unirci a Dio con più amore, per rafforzarci e farci maturare. Un testo antico citato nel Catechismo della Chiesa Cattolica dice in modo molto bello che “tutto il valore della Penitenza consiste nel restituirci alla grazia di Dio stringendoci a lui in intima e grande amicizia”(n. 1468).

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
confessione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
4
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
5
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
6
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni