Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Beatrice Fazi e la riconquista della femminilità: “sono grata di essere nata donna!”

BEATRICE FAZI
Youtube - L'ora solare- TV2000
Da L'ora legale, TV2000. Ospite Beatrice Fazi
Condividi

L’attrice salernitata a brevissimo torna su TV2000 con “Per sempre”, game show sulla bellezza del matrimonio. Ne parla con un entusiasmo autentico perché difende e promuove ciò che per lei ha significato l’amore della sua vita: quello per il Signore Gesù (e per suo marito)

La bellezza di riscoprire la propria femminilità

Di Beatrice Fazi colpisce come un abbaglio il sorriso carico di gratitudine: quella che hanno “i salvati”.

Io sono felice di essere donna, sono proprio grata di essere nata donna e questa femminilità, la riconquista del mio essere femmina l’ho portata dentro ciascuna di loro.

Sta parlando delle Cinque donne del Sud che Beatrice ha appena portato sulle scene, il 28 e il 29 ottobre a Roma al Teatro Sala Umberto, per un’opera scritta appositamente per lei da “un’altra donna veramente maiuscola, una donna eccezionale (in realtà seguono altri aggettivi che la qualificano: colta, sensibile, attenta, profonda!)”, Francesca Zanni. Ma questa dichiarazione piena di gratitudine rivolta alla collega e amica esonda su tutta la sua vita di Beatrice. E si quieta forse solo nel grande lago della maternità, del suo essere donna. Colpisce davvero il termine quasi epico che sceglie per testimoniare di questo tesoro recuperato: è una vera e propria riconquista. Di un bene smisurato, prima frainteso, calpestato, soffocato dal dolore di un tradimento radicale: quello che ha spezzato insieme al legame tra i suoi genitori il suo cuore di figlia. Non definitivamente, perché aveva ancora un Padre da incontrare che avrebbe dato a quello status, la figliolanza, una profondità e una dignità per lei prima insospettabili.

Ne abbiamo parlato anche noi non molto tempo fa, con la voce cristallina della nostra cara collega Silvia Lucchetti, ora lei pure impegnata con l’impresa audace della maternità.

Leggi anche: Beatrice Fazi: mi ha salvato un amore finalmente gratuito… l’amore di Dio!

Non solo successo in teatro ma un gradito ritorno alla conduzione del programma Per Sempre, dedicato al matrimonio

La novità di questi giorni intorno a Beatrice Fazi è, oltre al successo in teatro per un pezzo corale a cui presta tutte le voci, che a brevissimo tornerà in TV con la conduzione di un programma dedicato al matrimonio: Per sempre, su TV2000.

Giunto alla seconda edizione (la prima risale al settembre, ottobre 2018), in questo ritorno assumerà più l’aspetto di un game show. In effetti, se ci pensiamo un attimo, non c’è ring più agguerrito e divertente di quello disegnato dal perimetro di casa nostra e le corde tese che ci ributtano in mezzo al tappeto ma senza sferrare pugni (se non metaforici, vero?) sono elastiche e resistenti quanto l’amore che ci salda al marito e ai figli. Sì, a volte l’impressione è che queste amorose corde si trasformino in cobra constrictor, ammettiamolo. Eppure non c’è avventura più bella e degna della nostra grandezza che questo impegno totale, esclusivo e non revocabile.

Un vero e proprio game show: fidanzati, preparatevi!

Lo dice così bene, Beatrice, dal salotto de L’ora solare che ho fretta di vedere come questo giustificato (nel senso più nobile e cristiano del termine!) entusiasmo per il matrimonio cristiano verrà dosato nelle diverse fasi del programma.

A proposito: “a brevissimo” significa che inizia proprio stasera: alle 21.15 e sarà la prima di:

Sei puntate di prima serata in cui due coppie di fidanzati gareggiano, confrontandosi in prove che mettono in luce aspirazioni, affiatamento e complicità dei futuri sposi. I giochi sono un pretesto per testare i fidanzati in prove che, spiritosamente, anticipano quelle della vita quotidiana nel matrimonio, compresa la capacità di lavare i piatti e apparecchiare bene e in fretta la tavola. A giudicarli in ogni puntata una “Coppia per Sempre”, due sposi che, in modi diversi, incarnano il “per sempre” nella propria vita. Ritorna la sit-com di “Filo&Cri” mentre la musica è suonata dal vivo dai Bandalarga, la band di matrimoni più votata del web. (cinquequotidiano)

Come in ogni talent show che si rispetti non mancano i giudici che sono proprio le Coppie per sempre 

per la prima puntata protagonista è Lino Banfi, poi ci saranno i coniugi Foppapedretti, Giacobbo, Oliva, Bertinotti, Clizia Fornasier e Attilio Fontana. (Agensir)

 

Leggi anche: Lino Banfi non si rassegna alla malattia della moglie. Un amore vero da 66 anni

Si tratta naturalmente di un modo per sdrammatizzare perché il giudice vero in queste faccende, si sa, è un altro. Quello che è verosimile è che la vita insieme, nel sacramento del matrimonio, è una sorta di duello all’ultimo sangue, così lo definisce Chesterton, quel pingue e geniale scrittore inglese convertito alla gioia cristiana, che pensava che ogni giorno la moglie andasse riconquistata, tornando a casa dopo aver fatto il giro del mondo. E a simili sfide bisogna prepararsi!

Sarà un programma molto movimentato: ci saranno anche dei collegamenti con Università americane farlocche in cui interpreto docenti che presentano improbabili ricerche sul “per sempre” perfetto dicendo baggianate assurde, per ironizzare sull’abitudine di dispensare consigli inutili. Per la prima volta su Tv2000 sono mattatrice “pazzerella” (Ibidem)

Fidanzati alla lettura, avete per caso paura? Vi capisco ma lasciatevi “condurre” da Beatrice che di questo ha fatto una vera e propria missione, quella di “incoraggiare i giovani a sposarsi” – lo racconta sempre a Paola Saluzzi – perché come per lei è stata “la cosa più bella che mi sia capitata, veramente” così possa esserlo per tanti giovani forse ancora indecisi. Non perdete tempo allora: stasera c’è la prima puntata del programma ma presto potrebbe esserci la vostra “prima” in diretta: ci si deve sposare preparati e non da incoscienti, ma si va subito in scena e gli errori che ci saranno non saranno cancellati da nessun montaggio in post produzione, al massimo saranno perdonati! (che è pure meglio)

 

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni