Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
San Luigi Gonzaga
home iconStorie
line break icon

La donna disabile martire del Rosario uccisa dai comunisti sovietici

Janina Jandulska, via National Catholic Register (Reprodução)

Aleteia - pubblicato il 29/10/19

Sua madre venne avvisata del fatto che era morta per infezione epatica. Non ci volle molto per scoprire che le avevano sparato alla testa

Nel 1937, il regime comunista sovietico accusò la cattolica ucraina Janina Jandulska di dirigere un’organizzazione politica sovversiva, nonostante le disabilità di cui soffriva. L’unica “organizzazione” in cui era coinvolta, però, era un gruppo di recita del Rosario, che aveva creato a 30 anni come parte di un’iniziativa chiamata “Rosario Vivo”. L’assurda accusa di attivismo sovversivo le valse la prigione e la morte.

Janina viveva con la madre nel villaggio ucraino di Wierzboviec, e insieme ad altre persone del luogo cominciò a partecipare a gruppi cattolici organizzati da laici per insegnare il catechismo e offrire sostegno spirituale e morale alla comunità, visto che i sovietici, in nome dell’ideologia comunista atea, avevano cominciato a chiudere i seminari e ad arrestare i sacerdoti.

Pur conoscendo i rischi, Janina ospitò in casa sua una delle riunioni di “Rosario Vivo”. Un ufficiale sovietico venne avvertito e denunciò l’incontro alle autorità comuniste.

Secondo ACI Digital, questa è la ricostruzione delle domande fatte dalla polizia a Janina in casa sua e delle risposte che diede:

“Lei è incaricata del Rosario?”

“Sì, sono incaricata di ‘Rosario Vivo’. Ma non è un’organizzazione, preghiamo solo Dio”.

“Quante persone vi partecipano?”

“Quindici”.

“Quindici! E lei dice che non è un’organizzazione? Chi l’ha reclutata, e chi le ha inviato il materiale stampato?”

Janina spiegò che il gruppo era informale e ribadì che il suo obiettivo era pregare Dio.

“Ma Dio non esiste!”

“Per lei Dio non esiste, ma per noi esiste”.

“Chi la sostituirà?”

“Qualcuno che crede in Dio”.

Janina venne portata alla polizia e sottoposta a nuovi interrogatori. Poco tempo dopo sua madre venne informata del fatto che era morta per infezione epatica. Non ci volle molto, però, perché si scoprisse che in realtà era morta per un colpo di arma da fuoco alla testa. Oggi nel villaggio di Wierzboviec c’è una piccola chiesa cattolica in cui spicca una foto di Janina, martire della fede che cercava di resistere all’ateismo comunista.

Tags:
ateismosanto rosariounione sovietica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
6
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
7
DON DAVIDE BAZZATO
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: ho desiderato un figlio, ma ho scelto la cast...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni