Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
Ascensione
home iconNews
line break icon

Una bambina “rinasce” dopo essere stata battezzata da un pompiere

Aleteia - pubblicato il 29/10/19

La piccola era senza segni di vita tra le braccia della madre, che chiedeva l'elemosina per strada

Una bambina di appena 30 giorni è stata assistita dai pompieri di Ciudad del Este, in Paraguay, che hanno risposto alla telefonata di uno studente di Medicina che girava per il centro della città e aveva notato la situazione.

Tre pompieri sono giunti sul luogo. Tra loro c’era Jorge Covalán, che per “coincidenza” è stato seminarista.

Corvalán ha riferito ad Aleteia che la neonata era tra le braccia della madre, una ragazzina indigena di 13 anni che chiedeva l’elemosina per strada.

“La piccola era tra la vita e la morte. L’abbiamo messa sull’ambulanza e l’abbiamo portata all’Ospedale Traumatologico della città. Durante il tragitto abbiamo provato a rianimarla, ma non ci siamo riusciti”, ha spiegato.

Arrivati all’ospedale, il pompiere ha chiesto a un’infermiera di portargli dell’acqua e ha deciso di battezzare la bambina.


WOMAN IN HOSPITAL

Leggi anche:
Una madre di famiglia si risveglia dopo 27 anni di coma

“In una situazione d’emergenza, qualsiasi persona può battezzare. Ho pensato che fosse il momento di mettere la bambina nelle mani di Dio, e così ho fatto”, ha affermato Corvalán.

Il pompiere ha aggiunto che dopo aver pronunciato le parole del sacramento (“Io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”), la bambina ha iniziato a recuperare i parametri vitali. “Quando l’ho messa sulla barella ha pianto. In questi casi è un segno molto incoraggiante”, ha spiegato.

Il pompiere è tornato qualche ora dopo nel reparto di Pediatria dell’ospedale, e i medici gli hanno detto che le condizioni della bambina stavano evolvendo in modo positivo.

Sia secondo i pompieri che per i medici si è trattato di un “miracolo di Dio”.


WOMAN ROSE

Leggi anche:
A cosa serve la preghiera? A niente, come l’amore

Tags:
bambinibattesimoparaguay
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni