Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Come reagire alla calunnia mortale?

Pe. Zezinho

Aleteia - pubblicato il 28/10/19

“L'unica difesa del giusto è la sua pace”

Sulla sua pagina Facebook, padre Zezinho ha pubblicato questa riflessione-invito su come reagire alle calunnie.

Calunnia mortale

Alcune persone non sopportano di subire una calunnia. Si chiudono, non confidano più in nessuno, e non sapendo come vivere dopo di quello, acquisiscono malattie progressive. È come il veleno del cobra. Non trovando l’antidoto, possono morire di quella calunnia! Se avete una spiritualità e sapete di essere innocenti, non cercate di provare la vostra innocenza, né per la persona che dice la calunnia, né per quelle che la diffondono. Sapete chi ci ha creduto per il modo in cui inizia a trattarvi. Lasciate che sia Dio ad agire. Mi piace leggere i Salmi 3, 4, 5, 6, 7. Il salmista non sapeva cosa fare per provare la sua innocenza. Ricorre allora alla decisione sovrana di Dio (Jahvè) perché crede che Jahvè protegga l’innocente e che gli renderà giustizia. Noi cristiani sappiamo già cos’è accaduto a Gesù quando è stato calunniato. È andato avanti senza preoccuparsi di provare la Sua innocenza. I malvagi creano o diffondono calunnie, come i banditi e i terroristi spargono gas tossico o veleno. L’unica difesa del giusto è la sua pace. Cercare di recuperare il buon nome è inutile di fronte alle persone velenose. Tacete e camminate a testa alta, perché un giorno saranno loro a rendere conto del male che hanno voluto farvi. Dio ha visto tutto! Egli vede tutto!
Tags:
calunnia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni