Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconStile di vita
line break icon

Quando dire “Scusa” non basta

LONELY

Shutterstock | Joaquin Corbalan P

padre Carlos Padilla - pubblicato il 26/10/19

A volte non sono sufficienti le buone intenzioni quando ho sbagliato, ho ferito, ho spezzato la fiducia ricevuta

A volte non basta dire “Mi dispiace, ho sbagliato, non era mia intenzione”.

È vero che chiedere scusa è sempre importante e aiuta. È il primo passo per abbracciare di nuovo e ricominciare da zero. È la prima pietra su cui ricostruire la fiducia perduta.

Ma non sempre basta.

A volte bisogna fare qualcosa di più. Bisogna tornare sui propri passi. Si devono dare segnali di profondo pentimento. Bisogna proporsi cambiamenti profondi.

Bisogna mostrare che si compiono piccoli passi. Bisogna sforzarsi di pulire il fondo dell’anima, per sembrare altri.

WOMAN,SAD
Ezra Jeffrey | CC0

A volte, per non risultare falso, devo cambiare il mio tono di voce, intraprendere qualche azione che allevi il dolore provocato, sorridere da dentro aspettando un sorriso.

Forse non bastano le buone intenzioni quando ho sbagliato, ho ferito, ho spezzato la fiducia ricevuta.

È necessario che questa volta si faccia sul serio.

hands.jpg
https://pixabay.com/photos/hands-macro-plant-soil-grow-life-1838658/

Ferire con parole o azioni è frutto della mia fragilità. Voglio essere perfetto e commetto imperfezioni. Ferisco perché a volte sono stato ferito. O semplicemente perché non so fare di meglio, e deludo chi ha creduto in me.

Non è tanto semplice essere fedeli nelle cose piccole e in quelle grandi.

È vero che la fedeltà si gioca nei dettagli, nelle parole, nei gesti. Posso dimenticare l’amore con gesti o trascuratezze.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
chiedere scusaperdono
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni