Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 06 Dicembre |
San Nicola di Bari (da Mira)
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

I 3 consigli di un medico missionario di fama mondiale per trovare la propria missione nella vita

web-walking-away-sneakers-thomas-zsebok-shutterstock_388697095

Thomas Zsebok/Shutterstock

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 25/10/19

Dio ha una chiamata particolare per voi. Ecco come trovarla e seguirla

Se c’è qualcuno che sa come perseguire una vocazione particolare contro ogni probabilità, è il dottor Tom Catena. Come unico chirurgo per decenni in uno dei luoghi più remoti del mondo, è rimasto fedele alla chiamata di Dio nonostante gli ostacoli che a volte sembrano insormontabili.

Catena si è reso conto che Dio lo stava chiamando ad essere un medico missionario subito dopo la laurea, ma visto che non aveva studiato Medicina è dovuto tornare sui libri per prepararsi alla scuola medica. Dopo di questa, ha trascorso degli anni in Marina e poi ha seguito dei corsi post-lauream. Tra quando ha effettuato il discernimento sulla sua vocazione a quando l’ha realizzata pienamente sono trascorsi 14 anni.

Catena ricorda molto bene le sfide particolari del periodo in cui si è preparato per il lavoro della sua vita. “Mi faceva impazzire quando la gente mi chiedeva: ‘Cosa stai facendo? Perché fai questo? Non dovresti prendere questa direzione e cominciare a fare soldi?’”

Quando ha trascorso del tempo con Dio in preghiera, la risposta è stata chiara: ha trovato la pace nel seguire la chiamata che Dio gli aveva illustrato chiaramente in tutti quegli anni. “Puoi sapere che stai andando nella direzione giusta se si senti a tuo agio nel farlo”, afferma.

Non si deve essere chiamati a qualcosa di strano o insolito per beneficiare dei suggerimenti di Catena per trovare la propria missione nella vita. Ecco i suoi tre consigli principali, che egli stesso ha seguito e segue ancora:

1 Aprite la mente e il cuore a qualsiasi cosa Dio vi stia chiedendo

“La prima cosa è essere aperti alla voce di Dio”, dice Catena, “che spesso consisterà in spinte e colpetti, porte che si aprono e si chiudono”.

La volontà di Dio per voi potrebbe non essere qualcosa di ovvio o atteso, per cui è necessario un atteggiamento di resa fiduciosa. Catena dice di pregare per il discernimento dicendo a Dio: “Sono qui al tuo servizio, fai di me secondo la tua volontà”.

2 Rimanete saldamente radicati nella preghiera e nei sacramenti

Catena ha visto il peggio che l’essere umano può sopportare dopo aver assistito a guerre civili e al bombardamento del suo ospedale, per non parlare della serie infinita di malattie e ferite che cura ogni giorno. Di fronte a tutto questo, la Messa quotidiana e l’Eucaristia gli danno la grazia per andare avanti.

“Come cattolici, abbiamo armi spirituali molto potenti nella preghiera e nei sacramenti”, ha affermato. “Andate a Messa ogni giorno e mettetevi quotidianamente alla presenza di Dio. Accostatevi ai sacramenti e recitate il Rosario ogni giorno per la vostra protezione e forza spirituale. Sono cose potenti, e non possiamo dimenticarlo”.

3 Non fatevi influenzare dagli oppositori

La nosta società valorizza il piacere al di sopra della santità, e in genere dà poco sostegno a chi sceglie di seguire una strada diversa. Amici e parenti benintenzionati potrebbero scoraggiarvi. Perfino i vostri dubbi e le vostre paure possono tradire le vostre migliori intenzioni. Contro tutti questi ostacoli, Catena incoraggia ad essere costanti e a perseverare sulla via alla quale Dio vi ha chiamati.

“La strada può essere in salita e zigzagare e farvi fare un giro. Dovete avere molta pazienza, e pazienza nella preghiera”.

Rimanere fedeli a una vocazione che sembra difficile da raggiungere è una lotta che Catena conosce bene. Le difficoltà sono inevitabili, e forse è più semplice perseverare se affrontiamo la vita capendolo.

“Chiunque sia credente avrà momenti nella vita in cui affronterà delle opposizioni”, dice Catena. “Traete vantaggio dalle armi spirituali e non disperate. Non gettate la spugna quando le cose diventano difficili. Trovare la propria chiamata e attenercisi richiede pazienza e tempo”.

La formula sembra semplice: aprite il vostro cuore alla voce di Dio, avvicinatevi a Lui nella preghiera e nei sacramenti, e poi attenetevi alla vocazione che vi dà pace. Metterlo in pratica, però, è un compito che richiede tutta una vita, e bisogna impegnarsi continuamente a farlo”.

Tags:
consiglimissionevita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni