Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 16 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconStorie
line break icon

La fede del maratoneta che ha infranto il record delle 2 ore

Eliud Kipchoge

Michiel Jelijs | CC BY 2.0

Zelda Caldwell - pubblicato il 15/10/19

“Sono felicissimo di aver corso sotto le due ore per ispirare molta gente, per dire a tutti che nessun essere umano è limitato. Potete farcela”

Dopo che il kenyota Eliud Kipchoge è diventato il primo maratoneta e concludere la gara in meno di due ore, le persone che lo conoscono meglio hanno attribuito la sua impresa alla sua formazione cattolica e alle preghiere della sua famiglia, degli amici e del clero, riferisce un resoconto di ACI Africa.

Kipchoge, 34 anni, ha completato la gara, chiamata INEOS 1:59 Challenge, sabato a Vienna (Austria) in un’ora, 59 minuti e 40 secondi.

“Tutta la sua famiglia è cattolica, e [la vittoria] è stata un momento di gioia e tripudio, che si potrebbe riassumere così: Dio mantiene le sue promesse”, ha detto ad ACI Africa il cugino del maratoneta, padre Kennedy Kipchumba.

“Sono stato tra le quasi 3.000 persone che hanno seguito la gara da un maxischermo, e abbiamo tutti finito per inchinarci davanti a Dio per ringraziarlo per questo splendido risultato che ci ha donato”, ha aggiunto il sacerdote.

La madre di Kipchoge, Janet Rotich, che secondo padre Kipchumba è “la persona principale dela famiglia”, avrebbe detto: “Mi alzo ogni giorno alle 3.00 per pregare per Eliud. Recito il Rosario”.

Nonostante la sua impresa, Kipchoge, otto volte vincitore della maratona e tre volte medaglia olimpica, non entrerà nei libri di storia per aver battuto ufficialmente un record mondiale perché la gara non è stata corsa nelle condizioni idonee e vedeva la partecipazione di “lepri” (battistrada) professionali.

Dopo la vittoria, l’atleta, che frequenta la St. Paul’s University Catholic Church di Nairobi, ha detto di sperare che il suo successo possa ispirare altre persone.

“Sono felicissimo di aver corso sotto le due ore per ispirare molta gente, per dire a tutti che nessun essere umano è limitato. Potete farcela”, ha affermato, aggiungendo: “Spero che altri atleti di tutto il mondo corrano sotto le due ore”.

Tags:
atletacattolicesimokenyasport

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Ambrogio Villa: il demonio mi ha fatto vergognare durante un ...
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni