Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

USA, fratello della vittima perdona la poliziotta che ha sparato

Brandt Jean e Amber Guyer si abbracciano lungamente al termine del processo, il 2 ottobre 2019.
Condividi

Dallas, al termine del processo in cui Amber Guyer, la “cop-woman” omicida, è stata condannata a 10 anni di prigione per l’omicidio di un giovanotto di colore, Brandt Jean, fratello della vittima, ha pubblicamente dichiarato di perdonare la colpevole.

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

La scena ha commosso tutta America. Mercoledì 2 ottobre si svolgeva a Dallas il processo contro Amber Guyger, ex poliziotta di 31 anni, riconosciuta colpevole dell’omicidio di Botham Jean, ventiseienne di colore, nel settembre 2018. Il giovane abitava sopra di lei. La rea confessa ha parlato di “tragico errore”, perché pensava di star rientrando nel proprio appartamento e ha creduto di aver a che fare con un rapinatore.

«Ti voglio bene come a chiunque altro»

Mercoledì, dunque, al termine del processo, il fratello diciottenne della vittima, Brandt Jean, visibilmente commosso, ha preso la parola e ha donato il suo perdono alla giovane donna, spiegandole che – quali che fossero i suoi atti passati – egli non le augurava che del bene.

Se davvero sei pentita […], io ti perdono e so che se andrai verso Dio e glie lo chiederai, anch’Egli ti perdonerà. […] Ti voglio bene come a chiunque altro e non ti auguro alcun male.

Dopo aver ricevuto autorizzazione dal giudice, l’uomo si è diretto verso la condannata, che si è gettata tra le sue braccia in lacrime. Sono rimasti abbracciati lungamente, scambiandosi parole sottovoce. Questo gesto ha sconvolto numerose persone presenti in aula, a cominciare da Tammy Kemp, il giudice, che è stata intravista asciugarsi gli occhi.

Guarda il video

Il gesto è stato accolto con favore nella famiglia dei due fratelli, profondamente cristiana, in particolare da Allison Jean, la madre.

Quel che mio figlio ha fatto oggi è notevole, e l’ha fatto da solo – ha dichiarato a CBS News –: Brandt ha purificato il proprio cuore di fronte ad Amber.

La donna ha proseguito ammettendo di non essere ancora pronta a perdonare, quanto a lei, ma che il gesto del figlio ce la sta portando.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.