Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Rosa Venerini
home iconSpiritualità
line break icon

I pericoli spirituali del fatto di cercare gli spiriti

Philip Kosloski - pubblicato il 14/10/19

I “cacciatori di fantasmi” di Halloween sono in aumento, e molti cercano di cogliere un barlume di paranormale

Fin da quando è uscito il film Ghostbusters, moltissime persone hanno cercato di diventare “cacciatori di fantasmi”, con alcune che sono diventate addirittura “investigatori paranormali”. Di recente questa attività è aumentata, in parte per la popolarità del programma televisivo Ghost Hunters, della rete A&E, che ha perfino progettato di trasmettere “La Più Grande Caccia ai Fantasmi del Mondo”.

Secondo il sito web della A&E, “in questo special elettrizzante, cinque investigatori indomiti si chiuderanno nel leggendario rifugio per due settimane per documentare resoconti inspiegabili di attività paranormale. Di fronte alla notizia di apparizioni di corpi, attacchi fisici, rumori misteriosi e altro, il proprietario ha garantito al team un accesso senza alcun precedente a tutta la proprietà di 110 acri, incluse aree in cui non è stato mai indagato, nell’indagine più ambiziosa che Pennhurst abbia mai visto. Il team userà le ultime tecnologie e la sua esperienza in vari campi per indagare sul terreno infestato dell’istituzione per la più grande caccia al fantasma televisiva che si sia svolta finora”.

Se può sembrare un modo innocuo per “terrorizzarsi”, in realtà la caccia ai fantasmi è estremamente pericolosa e può aprire una persona al mondo sinistro delle forze demoniache.

I cattolici credono che gli spiriti esistano, nella definizione originaria del termine. Gli spiriti possono essere buoni o cattivi, angeli o demoni.

Il problema della caccia ai fantasmi è che è volta a trovare spiriti malevoli, che spesso si pensa siano quelli dei defunti. I cacciatori di fantasmi credono che gli spiriti vogliano “infestare” un certo luogo e si arrabbino quando vengono disturbati.

Da un punto di vista cattolico, i fantasmi di questo tipo potrebbero essere gli spiriti di un persona deceduta, ma è più probabile che si tratti di demoni che cercano di terrorizzare gli esseri umani.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica ritiene che “[l’azione di Satana] causi gravi danni – di natura spirituale e indirettamente anche di natura fisica – per ogni uomo e per la società” (CCC 395).

Questa definizione sembra adattarsi al modo in cui gli spiriti vengono rappresentati nei reality show paranormali. Le storie su questi fantasmi in genere riguardano sempre qualcosa di spaventoso, ad esempio un oggetto che si muove o una casa infestata, a volte una figura terrificante. Spesso la persona che crede di aver visto un fantasma ne coglie solo un accenno, ma l’esperienza è agghiacciante.

Questa tattica ricorda sicuramente quello che i demoni vogliono farci: spaventarci. I demoni vogliono ingannarci facendoci credere di essere più potenti di Dio e ottenere la nostra sottomissione. Il diavolo vuole allontanarci da Dio e allettarci con il fascino del demoniaco.

Cosa ancor peggiore, un investigatore del paranormale potrebbe essere posseduto da un demone se gli apre la porta della propria anima. Quando si diventa ossessionati da queste realtà spirituali, non ci vuole molto perché la propria anima desideri il potere a cui si assiste e lo inviti nella sua vita.

Il miglior “cacciatore di fantasmi” sarebbe un esorcista, esperto dei modi di agire delle forze demoniache e formato per espellere qualsiasi presenza ci sia in un luogo. Il nostro obiettivo dovrebbe essere quello non di cercare di filmare i demoni, ma di mandarli via e ricacciarli nel posto a cui appartengono.

Tags:
fantasmispiriti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni