Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Pregare è scoprire ogni volta il Padre, è stupore che si rinnova per un amore indelebile

KOBIETA W KOŚCIELE

Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 09/10/19

Insegnaci a pregare, chiede un discepolo: il rapporto di Gesù col Padre era così profondo e pieno da suscitare negli altri il desiderio di poter vivere la stessa esperienza.

Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».
Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite: Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdonaci i nostri peccati, perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore, e non ci indurre in tentazione». (Lc 11,1-4)

“Un giorno Gesù si trovava in un luogo a pregare e quando ebbe finito uno dei discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli»”. Se qualcuno si domanda se la propria preghiera è una buona preghiera, allora il vangelo di oggi fornisce due chiavi di giudizio per rispondere correttamente. La prima è nella descrizione della preghiera di Gesù. Il suo modo di pregare fa venir voglia di pregare. Ecco perché viene registrata la richiesta “insegnaci a pregare”. Chissà se il nostro modo di pregare fa venir voglia di pregare gli altri, o magari è il motivo per cui gli altri non pregano. Può sembrare un criterio superficiale, ma è un po’ come dire che quando una cosa è vera, lo è talmente tanto da essere affascinante, e si propaga per contaminazione. Ad esempio quando passiamo del tempo in silenzio davanti all’Eucarestia, in adorazione, o quando celebriamo la Messa, chi ci vede stare lì, vede che noi crediamo al fatto che davvero Gesù è lì presente? O traspare solo una religiosità fatta di gesti, parole e convenevoli liturgici? Il Vangelo ci fa intuire che Gesù quando pregava era bello, faceva venir voglia. E questa è la prova che la sua è davvero un’autentica preghiera. Il secondo criterio di giudizio nasce dalle parole di Gesù stesso: “Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite:
Padre, sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdonaci i nostri peccati,
perché anche noi perdoniamo ad ogni nostro debitore,
e non ci indurre in tentazione»”. La preghiera autentica è sempre una preghiera rivolta a un Padre. È scoprire il Padre. È sapere cioè di essere amati da Qualcuno che non solo ci ha creati, ma ci ha voluti, ci ha desiderato, ci ha dato la vita, si è sacrificato per noi. Nella sola parola “Padre” è racchiusa tutta un’esperienza di amore e fiducia. La preghiera vera è entrare in questo amore, e lasciare che esso ci segni indelebilmente la vita.


#dalvangelodioggi

[protected-iframe id=”316025788240bac0fa664468b56deca7-95521288-57466698″ info=”https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FEpicoco%2Fposts%2F877941635982186&width=500″ width=”500″ height=”268″ frameborder=”0″ style=”border:none;overflow:hidden” scrolling=”no”]

Tags:
dalvangelodioggi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni