Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

E se oggi fosse il nostro ultimo giorno sulla Terra?

ALONE
Deliris | Shutterstock
Condividi

Ponetevi queste domande, perché non potete sapere quando sarà troppo tardi per farlo

Non dimenticherò mai l’ultima volta in cui ho visto mia nonna viva. I miei genitori, i miei fratelli ed io eravamo in Arizona per trascorrere un po’ di tempo con lei e mio nonno a casa loro. Lei aveva la SLA, e la malattia era avanzata così rapidamente che non riusciva più a parlare, mangiare o camminare da sola.

L’ultimo giorno della nostra visita mi stavo lavando i denti in bagno. Quando mio nonno è passato con lei sulla sedia a rotelle fuori dalla porta sono uscita, spazzolino in mano, e ho augurato ancora una volta una buona notte. Mia nonna ha fatto un grande sorriso, la bocca piena di bollicine di saliva che non riusciva a ingoiare facilmente, e mi ha rivolto un piccolo cenno con la testa. Qualche ora dopo ho visto le luci bianche e rosse dell’ambulanza attraverso la finestra della camera in cui dormivo. Ci siamo alzati per salutare il suo corpo per l’ultima volta prima che venisse portato via.

Vederla stesa sul suo letto pur non essendo più con noi è stata una delle esperienze più surreali della mia vita. Qualche ora prima era viva e mi sorrideva. Ora se n’era andata.

Si avvicina l’anniversario della sua morte, e mi ricorda di pensare un po’ alla mia vita ogni anno. Non ci viene garantita una certa quantità di tempo su questa Terra. Come dice Gesù, non conosciamo né il giorno né l’ora, e quindi dobbiamo vegliare (Matteo 25, 13).

Come possiamo farlo?

Oggi prendetevi un minuto di tempo per pensare alla vostra morte. Non in modo macabro o pietoso, ma onestamente e concretamente. Moriremo. E non sappiamo quando. E allora prendiamo in considerazione queste domande. Se oggi fosse il nostro ultimo giorno sulla Terra, saremmo pronti a morire?

In primo luogo, ci sono aspetti pratici su cui concentrarsi per il bene del proprio corpo:

1. Come vorreste che fosse il vostro funerale? Pensate se volete che vengano intonati certi canti…
2. Dove vorreste essere sepolti? Se preferite un certo cimitero o vorreste essere seppelliti accanto a qualcuno pensateci.
3. Qualcuno che conoscete e in cui confidate potrebbe conoscere la risposta a queste domande di modo da prendersi cura di questi aspetti per voi?

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.