Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconFor Her
line break icon

Mamma, papà, ci laviamo i denti insieme?

Parents and daughter brushing their teeth

By wavebreakmedia|Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 08/10/19

Le regole per un perfetto lavaggio dei denti!

Per una bocca sana e un bel sorriso occorrono conoscenza e perseveranza: conoscenza dei principi che regolano l’igiene orale e perseveranza nella loro applicazione. Pulire regolarmente e correttamente i denti ogni giorno è l’unico modo per mantenere la bocca in buona salute.
Si inizia dalla nascita! Ebbene si, anche se i denti non sono visibilmente presenti in bocca dalla nascita è comunque fondamentale praticare una corretta igiene orale quotidiana! Consideriamo che l’igiene dentale è essenziale già dai primi mesi di vita per prevenire la carie e le altre malattie del cavo orale. Gli adulti, quindi, rivestono un ruolo determinante per la futura salute dei denti dei loro figli.

Le due più importanti regole per le neo mamme e i neo papà sono:

• Realizzare un’efficace igiene orale del bambino dopo ogni pasto. Basta ad esempio avvolgersi un dito con una garza bagnata e strofinarlo poi su lingua, guance, gengive per ripulirle dalla pellicola di latte residua.
• Evitare di dolcificare i ciucci (zucchero, miele etc.) e di usare il biberon di succo di frutta o latte dolcificato per addormentare il bambino. Gli zuccheri, dopo 15/20 minuti che si trovano in bocca, vengono trasformati in acidi in grado di aggredire lo smalto dei denti e quindi provocare carie che compaiono sulla parte esterna degli incisivi superiori decidui.

Nel bambino più grande la pulizia dei denti prima di coricarsi alla sera è uno dei capisaldi dell’igiene orale: durante la notte, infatti, la riduzione della secrezione salivare e dei movimenti di guance e lingua favorisce lo sviluppo dei batteri e l’accumulo della placca.


ODONTOIATRIA

Leggi anche:
Bambini, è ora di conoscere il dentista!

LE 4 MOSSE PER UNA CORRETTA IGIENE ORALE

Per rimuovere la placca batterica occorre un’azione meccanica di spazzo lamento almeno due volte al giorno, preferibilmente dopo i pasti.

Dedicare a queste operazioni almeno due-tre minuti, senza dimenticare di spazzolare anche la lingua.

Utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno.

Utilizzare un dentifricio contenente fluoro da 1000 a 1450 ppm (parti per milione).

Gli alleati dell’igiene orale

SPAZZOLINO

mother teaching kid teeth brushing
By Oksana Kuzmina|Shutterstock

È lo strumento più importante per la prevenzione perché rimuove in modo meccanico i residui di cibo e la placca batterica. Possiamo scegliere due tipi di spazzolino.

Lo spazzolino manuale deve avere caratteristiche ben specifiche: innanzitutto, il manico diritto, una testina poco ingombrante per raggiungere facilmente ogni parte della bocca e ciuffi ben distinti di setole artificiali, abbastanza morbide e arrotondate in punta.
Le setole devono essere integre, di pari lunghezza e perfettamente dritte. Non appena perde queste caratteristiche, e comunque non oltre i due-tre mesi, lo spazzolino va cambiato.

Lo spazzolino elettrico è oggi considerato lo strumento migliore per la rimozione dei depositi di placca e cibo nel cavo orale. Le caratteristiche principali che deve possedere lo spazzolino elettrico sono testina tonda con tecnologia roto-oscillante e sistema di ricarica fisso. La possibilità di interagire
con le apposite app aumenta l’adesione dei bambini alle migliori regole dell’igiene della bocca e dei denti.


child smiles with teeth

Leggi anche:
Bambini: denti che cadono e denti che crescono!

DENTIFRICIO

little girl puts toothpaste
By Halfpoint|Shutterstock

Va utilizzato a completamento dell’azione meccanica di spazzolamento. Per le sue proprietà detergenti favorisce l’asportazione dell’eventuale placca residua.

L’introduzione sul mercato dei dentifrici a base di fluoro è stato un passo fondamentale nella lotta alla carie. Il fluoro si fissa allo smalto dei denti, rendendolo più duro e più resistente alla carie, e deve perciò entrare nella composizione di ogni buon dentifricio.

Non serve utilizzare molto dentifricio: per gli adulti basta 1 cm per volta e per i bambini un quantitativo delle dimensioni di un pisello.

FILO INTERDENTALE

little boy with his father cleaning teeth
By Jacob Lund|Shutterstock

È indispensabile per pulire perfettamente gli spazi tra i denti. Il filo interdentale è disponibile in diversi tipi: non cerato, cerato, spugnoso.

Attorcigliando le due estremità alle dita delle due mani, il filo va inserito tra un dente e l’altro. Superato il punto di contatto tra i denti, con movimento controllato per non ferire la gengiva, si posiziona delicatamente il filo nel solco gengivale a formare una C che “abbraccia” il dente, facendolo poi scorrere verso la superficie masticante (dall’alto al basso per l’arcata superiore e dal basso all’alto
per l’arcata inferiore). Vanno deterse entrambe le superfici dei denti a contatto e la manovra si esegue in tutti gli spazi interdentali, utilizzando sempre una porzione di filo pulita. Fino all’età di 10/12 anni le manovre nell’utilizzo del filo interdentale spettano ai genitori.


ODONTOIATRIA

Leggi anche:
La prima volta dal dentista del vostro bambino: quando, come e perché

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO SUL MAGAZINE MULTIMEDIALE A SCUOLA DI SALUTE

Tags:
bambinisalute
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni