Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 22 Aprile |
San Sotero
home iconChiesa
line break icon

Ecco la vera tunica di San Francesco d’Assisi!

ŚWIĘTY FRANCISZEK Z ASYŻU

Shutterstock

J.P. Mauro - pubblicato il 04/10/19

I testi scientifici sembrano provare che un indumento trovato a Cortona apparteneva al grande santo

San Francesco è uno dei santi cattolici più popolari di tutti i tempi. La sua comunità, l’Ordine dei Frati Minori, noti più comunemente come Francescani, si identifica facilmente per il saio col cappuccio con cordone e sandali, e in quanto ordine mendicante il voto di povertà è fondamentale.

Come accade con molti dei santi più venerati, moltissime chiese vorrebbero avvicinare le proprie congregazioni a San Francesco acquisendone le reliquie. Quattro chiese hanno conservato delle tuniche che si crede siano state indossate dal santo, ma dopo una serie di test scientifici condotti nel 2007 sono state ridotte a tre. Le prove scientifiche suggeriscono però che quella autentica sia solo una.




Leggi anche:
Ecco la penitenza più dura che ha sopportato San Francesco d’Assisi

Un team di fisici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare italiano (INFN) ha sottoposto a Firenze alla datazione al radiocarbonio le fibre di due tuniche che si dicevano indossate dal Poverello d’Assisi. La prima proveniva dalla chiesa di San Francesco di Cortona, la seconda dalla basilica fiorentina di Santa Croce.

Jeanna Bryner, di Live Science, riferisce che si è scoperto che la tunica di Santa Croce è stata realizzata tra il XIII e la fine del XIV secolo. Visto che si sa che San Francesco è morto nel 1226, si è stabilito che non è possibile che l’abbia indossata.

La tunica di Cortona, però, è stata fatta risalire al periodo tra il 1155 e il 1225, coincidente con la vita del santo. Si crede che questa tunica sia stata portata a Cortona dal successore di San Francesco, frate Elia, insieme ad altre due reliquie attribuite al santo: un cuscino ricamato e un libro dei Vangeli.

Sulle altre due tuniche che si dice siano state indossate da San Francesco non sono stati eseguiti test scientifici. Queste due reliquie restano conservate ad Assisi, la città natale del santo, e nel Santuario della Verna, in Toscana.

Tags:
reliquiesan francesco d'assisi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo specchio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni