Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 04 Marzo |
San Casimiro
home iconStile di vita
line break icon

Papà, mi hai fatto soffrire molto ma oggi voglio perdonarti

MUZYKA

Siddharth Bhogra/Unsplash | CC0

Catholic Link - pubblicato il 02/10/19

3. Non alimentate rancori

Il passo successivo è non alimentare risentimenti o rancori. Può essere che manteniate una sana distanza, che evitiate circostanze che possono risultare dolorose o che in questo momento non siate pronti a vederlo. L’idea è quella di camminare verso una situazione di guarigione interiore, in cui magari riuscirete a vederlo e a non provare tutto quello che vi danneggia e influisce tanto su di voi.

Se non fate che ripetere cose o idee negative sarà molto difficile poter guarire. Non farete altro che infettare la ferita, già di per sé profonda e dolorosa.

C’è una frase che mi hanno detto una volta e che ripeto sempre: “Il risentimento e il rancore sono l’affare peggiore. Non vinciamo niente, perdiamo sempre”. Perché sarà il vostro cuore a uscirne danneggiato, mentre l’altra persona non si accorgerà nemmeno della questione.

4. Riempitevi di forza per andare avanti

POPE AUDIENCE
Antoine Mekary | ALETEIA

E allora qual è la via da seguire? Quella del perdono, e non sappiamo quanto ci vorrà, perché dipende da come il vostro cuore si ricomporrà e si riconcilierà davanti alla ferita. Ciascuno ha il proprio iter e i propri tempi.

Non bisogna dimenticare che stiamo parlando di una realtà per la quale abbiamo bisogno dell’aiuto divino, perché il perdono profondo viene come una grazia dall’alto, ma ciascuno deve disporsi a riceverla. Il perdono che porta la pace è quello che spezza gli anelli di una catena interminabile di sofferenze che alla fine schiavizzano e non aiutano ad andare avanti nella vita.

È anche importante vedere quanto la situazione ha ferito il proprio cuore, per poter lavorare con l’aiuto di un direttore spirituale. In certi casi occorre anche un buon lavoro psicologico, per guarire le ferite e avanzare verso una riconciliazione reale e profonda.

Spero che questi consigli vi servano per riconciliarvi non solo con vostro padre, ma anche con qualsiasi altro membro della vostra famiglia o amico, per poter perdonare di cuore e vivere in pace.

  • 1
  • 2
Tags:
educazionepadresofferenza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
7
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni