Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I Misteri Gaudiosi dell’Eucaristia

ROSARY
Zolnierek | Shutterstock
Condividi

A ottobre recitiamo il Rosario perché aumenti la fede nella Presenza Reale

Terzo Mistero Gaudioso: la nascita di Gesù e l’adorazione

Ma l’Eucaristia non è solo qualcosa che riceviamo nella Comunione. Adoriamo Gesù anche nel Santissimo Sacramento nelle nostre chiese.

Pensiamo a cosa ha significato per i pastori lasciare le proprie greggi per adorare un neonato, o per i Magi compiere un lungo viaggio per prostrarsi davanti a una culla. La presenza di Gesù, la Seconda Persona della Trinità, era sufficiente a far sì che uomini adulti – e uno stuolo di angeli – si riunissero intorno a un bambino che dormiva. E la Sua Presenza Reale nel sacramento è sufficiente a farci riunire oggi intorno al tabernacolo.

Quarto Mistero Gaudioso: la Presentazione e il tempio dei nostri corpi

Una delle prime testimonianze dell’Eucaristia si ritrova nella Prima Lettera di San Paolo ai Corinzi. Paolo riferisce l’istituzione dell’Eucaristia e dice che è di fondamentale importanza “discernere” il corpo di Cristo nella Comunione.

In seguito offre un buon motivo per il quale dobbiamo fare tanta attenzione all’Eucaristia: i nostri corpi sono “tempio dello Spirito Santo”, afferma.

Il Quarto Mistero Gaudioso si concentra sulla Presentazione di Gesù da parte di Maria e Giuseppe al tempio di Gerusalemme. La loro cura nel fare ciò che prescriveva la loro fede è un’ottima lezione per noi: dobbiamo portare Gesù nel tempio del nostro cuore con la stessa attenzione.

Una volta fatto qusto, possiamo avere la stessa reazione che Simeone ha avuto dopo aver incontrato Gesù: “Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace… perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza”.

Quinto Mistero Gaudioso: trovare Gesù nel tabernacolo

Di tutti i Misteri Gaudiosi, quello in cui trovo il maggiore significato eucaristico è il ritrovamento nel Tempio. Nella storia originale, Maria e Giuseppe perdono il figlio e lo cercano in primo luogo tra i familiari, che stanno tornando da un pellegrinaggio a Gerusalemme. Non trovandolo lì tornano indietro e lo trovano nel Tempio, mentre condivide la sua saggezza con i dottori.

È un’analogia perfetta per quello che l’Eucaristia è per noi. Quando non riusciamo a trovare Gesù nella nostra vita, c’è un luogo in cui possiamo sempre trovarlo: il tabernacolo. È lì che ci aspetta, pronto a porre domande e a rispondere come ha fatto tanti anni fa.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni