Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 22 Aprile |
San Sotero
home iconArte e Viaggi
line break icon

Quasi gettata via, un’icona cattolica si rivela un tesoro rinascimentale

Cimabue's Christ Mocked

Philippe LOPEZ | AFP

J.P. Mauro - pubblicato il 27/09/19

Si pensa che il “Cristo deriso” verrà venduto per milioni quando sarà messo all'asta il mese prossimo

Una donna di 90 anni che desidera rimanere anonima è rimasta scioccata scoprendo che l’icona cattolica che era rimasta appesa in casa sua per anni era in realtà un capolavoro dell’artista rinascimentale del Cimabue, maestro di Giotto. L’opera, intitolata “Cristo deriso”, risale al XIII secolo ed è stata stimata tra i 4 i 6 milioni di euro.

Angelique Chrisafis del The Guardianriferisce che la proprietaria dell’icona aveva deciso di trasferirsi e si stava preparando a gettar via tutto quello che aveva in casa. Ha chiamato un’esperta, Philomène Wolf, di una casa d’aste locale, perché valutasse tutto ciò che riteneva potesse avere un valore. La Wolf ha detto al The Guardian di aver visto qualcosa di speciale nell’icona non appena l’ha vista.

Cimabue è stato un artista fondamentale del Rinascimento italiano, e si ritiene che abbia compiuto grandi progressi nell’arte usando le proporzioni idonee. Tra le sue opere principali c’è un grande dittico in 8 sezioni, un dipinto su legno con due pannelli incernierati che possono essere chiusi come un libro, che raffigura la Passione e la Crocifissione di Cristo. Si crede che l’opera appena scoperta facesse parte di quest’altra più grande.

La Wolf ha spiegato che inizialmente si aspettava che l’opera venisse valutata per varie centinaia di migliaia di euro, ma una volta che gli esperti d’arte di Parigi l’hanno vista e ne è stato rivelato il valore storico la stima è salita a milioni. Dopo le indagini preliminari, l’icona è stata soggetta a studi scientifici, che hanno stabilito al di là di ogni dubbio che è stata dipinta da Cimabue.

L’icona verrà messa all’asta il 27 ottobre alla casa d’aste Acteon a Senlis, in Francia.

Tags:
arteiconaitaliapittura
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo specchio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni