Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 28 Gennaio |
San Tommaso d'Aquino
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Perché l’orgoglio è il padre di tutti i vizi?

ACCIDENT

Rawpixel.com | Shutterstock

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 25/09/19

Il rifiuto di “dipendenza, eredità e filiazione” è il segno sicuro dell’orgoglio. Essere creature significa essere dipendenti. Una creatura deve ammettere di non essersi creata e di non potersi mantenere in vita. Per la sua esistenza dipende dall’Essere Supremo che lo ha creato. Di conseguenza, l’Essere Supremo merita gratitudine e adorazione, come questione di giustizia. Quando si rende conto di questo, l’orgoglio dice “No!”

Essere una creatura che vive nel tempo significa avere un’eredità. Dobbiamo essere bravi amministratori di tutta la saggezza, gli esempi del bene e del male che ci sono stati lasciati in eredità dai nostri antenati. È innegabile che nel corso del tempo i nostri avi abbiano provato ripetutamente che gli uomini sono uomini e le donne sono donne; che la famiglia è la base della società umana; che tradire Dio porta al tradimento del prossimo e al tradimento di sé. Posso imparare dai miei antenati che se desidero ciò che è negativo devo riorientare il mio desiderio verso ciò che è positivo. Rendendosi conto di questo, l’orgoglio dice “No!”




Leggi anche:
6 esercizi quotidiani per vincere l’orgoglio

Essere creature è essere figli e affiliati. Siamo stati creati a immagine e somiglianza del Dio che è una persona – siamo generati da una persona divina che è razionale, libera e buona. La nostra dignità ha origini divine. Noi cristiani siamo figli e figlie adottivi di Dio. Essendo figli, siamo anche affiliati – siamo figli e figlie che hanno fratelli e sorelle. Abbiamo un dovere di giustizia e carità nei confronti dei nostri pari – inclusi i bambini ancora non nati, gli anziani, i malati e i deboli. Quando si rende conto di questo, l’orgoglio dice “No!”

I santi e i saggi hanno sempre detto che per sradicare l’orgoglio si deve iniziare con l’umiltà – dire semplicemente la verità su Dio e su se stessi. Non sottovalutate il potere dell’umiltà. San Giovanni Climaco ci ricorda che “l’umiltà è l’unica cosa che nessun demonio può imitare”.

  • 1
  • 2
Tags:
orgogliopeccatopeccato mortalevizio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni