Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
San Leone IX
home iconSpiritualità
line break icon

“Dopo la Comunione, riprenderai le forze”. Così è guarita Suor Maria Giuseppa

DON BOSCO

Fr Lawrence Lew, O.P.-(CC BY-NC-ND 2.0)

don Marcello Stanzione - pubblicato il 24/09/19

La guarigione è collegata ad un'apparizione di San Giovanni Bosco, che le avrebbe parlato. La malattia, secondo i medici consultati, non le dava alcuna possibilità di sopravvivenza. Il fatto avvenuto nel 1891, è agli atti del processo canonico del santo

L’educatore più ammirevole del XIX sec., e quello che ebbe maggior successo, fu senza dubbio San Giovanni Bosco, morto a Torino nel 1888, chiamato non senza ragione “il miracolo pedagogico del mondo”. Pio XI lo beatificò nel 1929 e lo canonizzò nel 1934. Le sue reliquie furono traslate nella basilica di Maria Ausiliatrice.

Alla sua morte i Salesiani contavano in Europa e in America 64 case con 863 religiosi professi e 276 novizi. Oggi sono oltre 10.000, tra cui numerosi vescovi e cardinali e si trovano in tutte le principali città del mondo. Gli atti del processo di canonizzazione parlano anche di sue apparizioni.

San Giovanni Bosco - NON SEI SOLO "Pregate il vostro buon Angelo! Se vi troverete in qualche grave pericolo o di anima o di corpo, invocatelo e vi assicuro che esso vi assisterà o vi libererà".

Interessante è l’apparizione a Suor Maria Giuseppa da San Giovanni di Moriana (in Savoia, Francia). Dal 1886 essa era curata da tre medici per la sua tubercolosi in stato avanzato; sputava sangue ogni volta che si alzava dal letto, così che alla fine non si osò nemmeno cambiarle la biancheria. Nell’aprile 1891 ebbe anche dei forti dolori alla gamba destra, il braccio destro perse ogni forza ed essa non se non poté più servire. Nell’agosto dello stesso anno non poteva più parlare e poteva a malapena inghiottire qualche cucchiaio di vino o d’acqua minerale. Si aspettava da un momento all’altro la sua morte, e le fu impartita l’Estrema Unzione. Il sacerdote Cartier, venuto a trovarla, la incitò a fare una novena a Don Bosco e le promise di pregare sulla tomba di lui.


ST JOHN BOSCO

Leggi anche:
La guerra dei diavoli contro San Giovanni Bosco: due anni di infestazioni raccontati dal suo biografo

Anche i membri del suo istituto religioso fecero una piccola novena, che consisteva in tre Padre Nostro in onore del Cuore di Gesù e tre Salve Regina, in onore della “Auxilium christianorum”. Era la nona novena che l’ammalata cominciava, e le parve di vedere Don Bosco che le diceva: “Coraggio, figlia mia, Lei soffre molto, ma abbia pazienza, alla fine della novena, dopo la S. Comunione potrà parlare ad alta voce, non proverà più alcun dolore, e riprenderà le forze; dopo altri 15 giorni potrà passeggiare in giardino”.

San Giovanni Bosco (1815 - 1888)

Da questo momento la suora ebbe fiducia. Realmente il 14 settembre 1891, ultimo giorno della novena, alle 6 di sera, 5 minuti dopo aver ricevuto la S. Comunione come viatico, essa pregò Don Bosco, di cui aveva in mano l’immagine ed una reliquia, e contemporaneamente, pur sentendo ancora forti dolori, poté parlare ad alta voce; poi riuscì a piegare la gamba ed infine tutti i dolori scomparvero. Si sedette ebbe voglia di mangiare e mangiò con appetito. Il giorno seguente poté alzarsi, le sue forze aumentarono, e dopo altri 14 giorni le fu possibile passeggiare in giardino. La Superiora dell’Istituto, Suor Maria di Gesù, spiegò a conferma di quanto narrato, che oltre ai tre medici curanti, anche il Dott. Badin-Makor aveva detto a suo tempo che la malattia della suora era inguaribile ed aveva dichiarato in seguito che era un caso tanto straordinario da potersi verificare si e no una volta in 500 anni.


St. John BOSCO

Leggi anche:
Preghiera di San Giovanni Bosco alla Vergine Maria contro gli spiriti demoniaci

Tags:
apparizionedon boscoguarigionesan giovanni boscosuora
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni