Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Foto esclusive: la festa di San Gennaro a New York

SAN GENNARO,NEW YORK,LITTLE ITALY
Condividi

Come una piccola festa del santo patrono di Napoli è diventata il più grande festival della Grande Mela

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Chiunque viva nella zona orientale degli Stati Uniti conosce la festa di San Gennaro a Little Italy, New York. La maggior parte di coloro che amano la Grande Mela sa infatti che questa occasione è diventata parte integrante della città quanto Times Square o l’Empire State Building.

Ogni anno, più di un milione di persone affollano Mulberry Street per unirsi alla celebrazione e condividendo le tonnellate (in senso letterale!) di salsicce e peperoni, cannoli e zeppole mentre camminano pigramente lungo gli isolati di Little Italy al suono delle canzoni italiane e delle risate dei bambini. Se c’è una caratteristica di questa festa è la pura gioia.

Tutto è iniziato qualche anno prima della Grande Depressione del 1926, quando un gruppetto di immigrati napoletani eresse un piccolo santuario su Mulberry Street per commemorare la festa dle santo, il 19 settembre. I commercianti locali portavano del cibo da condividere con i vicini, e ben presto la tradizione si è insediata. Da un incontro intorno un piccolo santuario a qualcosa che sembra una festa di quartiere, per arrivare poi a un evento che ora coinvolge quasi tutta Mulberry Street e dozzine di isolati circostanti!

Il santo che dobbiamo ringraziare per questa celebrazione di massa è San Gennaro, vescovo di Napoli nel III secolo. Secondo la tradizione fu un grande difensore del suo popolo, e durante le brutali persecuzioni perpetrate dai Romani sotto Diocleziano fece di tutto per nasconderli e proteggerli, venendo per questo arrestato e decapitato. Al momento del suo martirio, una donna devota di nome Eusebia raccolse il suo sangue, che ancora oggi ha la capacità di liquefarsi il giorno della sua festa e in altre occasioni.

L’atto eroico di San Gennaro di proteggere il gregge che gli era stato affidato al punto da dare la vita per lui lo ha fatto diventare il santo più amato di Napoli, com’è ampiamente dimostrato dalle commemorazioni che si svolgono in suo onore in tutto il mondo.

La festa va dal 12 al 22 settembre, raggiungendo l’apice con la Messa solenne nel Santuario del Preziosissimo Sangue la sera del 19 settembre, seguita da una processione con le candele nel quartiere.

Se non avete mai partecipato a questa celebrazione a Little Italy dovete sperimentare l’incredibile ricchezza culturale e le infinite delizie gastronomiche di questa festa.

San Gennaro è il patrono di Napoli ma si è guadagnato un posto tra i santi onorari di New York, e come loro ha contribuito alla formazione dell’identità della città.

San Gennaro, servo coraggioso di Cristo, prega per noi!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.