Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconChiesa
line break icon

Chi deve leggere il versetto prima del Vangelo a Messa?

LECTERN,AMBO,PULPIT

Paul Kelly | CC BY-NC 2.0

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 18/09/19

La liturgia non lo prevede: può essere qualsiasi lettore, un cantore, un sacerdote...

Anche se il Vangelo non è più Parola di Dio del resto delle letture della Messa ha un carattere speciale, essendo la rivelazione ultima e diretta di Dio in Gesù Cristo, il Verbo di Dio fatto carne.

In questo modo la lettura del Vangelo corona le letture della celebrazione eucaristica perché ha una dignità speciale. Per questo la Liturgia della Parola distingue il Vangelo mettendolo al di sopra delle altre letture.

Lo distingue con dimostrazioni d’onore, accumulando intorno ad esso segni di singolare importanza: un’acclamazione introduttiva, un ministro ordinato, la richiesta di benedizione prima della sua proclamazione, l’utilizzo in casi speciali dell’evangeliario per la sua lettura, un saluto prima di proclamarlo, segnarsi, incensazione, acclamazione del popolo al termine, bacio dell’evangeliario da parte del vescovo e la successiva benedizione dell’assemblea con questo.


LECTOR,READER,MASS

Leggi anche:
Tutti possono fare i lettori della santa messa? Anche i ragazzi?

Le acclamazioni sono generalmente espressioni di uno stato d’animo. Sono fatte per colpire.

Per questo, non si tratta semplicemente di leggerle o recitarle, ma di cantarle, acclamarle o proclamarle. Un’acclamazione è un’espressione di giubilo, un clamore comunitario.

L’Alleluia, insieme al versetto che lo accompagna, è proprio l’acclamazione al Vangelo. Aiuta cantare non solo l’Alleluia, ma anche quel versetto.




Leggi anche:
Prima regola per i lettori: ricordate che non siete pubblici oratori

Questa acclamazione è un atto mediante il quale l’assemblea liturgica saluta il Signore Gesù che viene a parlarci e si dispone ad accoglierlo.

L’Alleluia si canta stando tutti in piedi. Lo iniziano i cantori o il cantore e poi si ripete. Il versetto tra i due Alleluia, se si canta (cosa ideale, magari con la partecipazione di tutta l’assemblea liturgica), va intonato da un cantore o dal coro.

Nel caso in cui non ci sia un cantore il versetto non si canta, e lo può leggere chi legge la seconda lettura (se c’è) o qualsiasi fedele, anche il diacono o il sacerdote. La liturgia non richiede nulla in concreto al riguardo.




Leggi anche:
Le tre regole fondamentali per i lettori della santa messa

Se il canto dell’Alleluia contiene già un ritornello, questo sostituisce il versetto intermedio e si omette la lettura di questo versetto.

Allo stesso modo, se il lettore dall’ambone opta per leggere il versetto intermedio del lezionario o evangeliario, il canto dell’Alleluia non dovrà avvenire insieme a quello di altri versetti o di qualsiasi altra frase, perché si starebbe duplicando il versetto intermedio. È dunque importante che coro e lettore si siano messi d’accordo in precedenza.

Se l’acclamazione completa non si canta (se l’Alleluia e/o il versetto prima del Vangelo non si canta) si può omettere, almeno nei casi in cui si proclama solo una lettura prima del Vangelo, come nel caso delle Messe dei giorni feriali.

La domenica, nelle solennità o nei giorni di precetto, però, l’Alleluia si canta sempre, tranne in Quaresima. In quel periodo, l’acclamazione che precede la lettura del Vangelo è diversa. Anziché l’Alleluia si canta il versetto proposto prima del Vangelo o un altro canto o antifona.

Tags:
leggereMessavangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni